Food & Wine Ambiente
Tendenza

Vino, poesia della terra nel parco della clinica san Michele di Albenga

Vino, poesia della terra. Con  la suggestione di queste parole del grande scrittore Mario Soldati si snoderà  domenica 9 luglio alle ore 19 ad Albenga presso il Parco della Clinica San Michele a Pontelungo un affascinante  percorso tra Vino, Storia e Letteratura.

L’iniziativa, promossa dal Dopolavoro Ferroviario di Albenga a cura del Presidente Maria Vittoria Barroero che condurrà la serata, ha il patrocinio del Comune di Albenga, del Centro Pannunzio e della Clinica San Michele e avrà come protagonisti Maria Luisa Alberico, giornalista enogastronomico e sommelier e Pier Franco Quaglieni, accademico onorario dell’Accademia Italiana della Cucina – delegazione di Albenga e del Ponente ligure, nonché direttore del Centro Pannunzio.

Maria Luisa Alberico, già presidente dell’Associazione Donna Sommelier Europa, guiderà i partecipanti ad assaporare, in compagnia di Dioniso,  l’incanto della storia millenaria del vino che nel tempo ha ispirato composizioni poetiche e letterarie dalla Grecia classica ai giorni nostri, affidando alle  voci degli attori Pino Ronco e Amelia Conte le letture di alcuni tra i più significativi componimenti dei massimi autori.

Sarà quindi la volta del ricordo di Mario Soldati, cui il prof. Quaglieni ha nel dedicato nel 2019 il volume “Mario Soldati –la gioia di vivere”, omaggio alla figura del grande intellettuale e dello straordinario cantore dei vini d’Italia nel corso dei suoi innumerevoli viaggi alla scoperta del “vino buono”.

Non mancheranno, al termine dell’incontro, e con ingresso gratuito per la cittadinanza, le invitanti degustazioni di vini liguri offerti e illustrati  a cura della Cooperativa Viticoltori Ingauni di Ortovero e l’ assaggio di prodotti tipici locali proposti dalla Clinica San Michele.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.