Cultura

Villanova d’Albenga, grande partecipazione alla presentazione del libro “Un ponte sull’Atlantico”

 Salone dei Fiori affollato per la presentazione del volume “Un ponte sull’Atlantico” scritto a quattro mani da Agostina Isoleri e Valeria Moirano che  tratteggia la vicenda umana di Monsignor Antonio  Isoleri, missionario a Filadelfia, 

 “Da tempo l’Amministrazione voleva editare questo libro perché vogliamo non solo ricordare l’opera importante compiuta da Monsignor Isoleri, ma anche consegnare il suo esempio e i suoi valori alle giovani generazione – ha dichiarato nel suo saluto di apertura il Sindaco Pietro Balestra, dopo la visione di un video di inquadramento storico realizzato da Andrea Elena – Ringrazio le autrici per il lungo e approfondito lavoro di ricerca documentale e ricostruzione che ci ha consegnato in tutta la sua pienezza l’opera di un Villanovese guidato dalla fede che non mai dimenticato Villanova d’Albenga e ha portato a Filadelfia la sua fede e i valori di fratellanza che erano motore e collante di una comunità povera, ma unita come quella di Villanova d’Albenga a metà dell’800”.

Il sindaco ha annunciato di aver dato notizia del volume al sindaco e al Console italiano a Filadelfia. Quest’ultimo ha inviato una lettera di apprezzamento, letta dal consigliere Tamara Grossi, in cui il diplomatico si dichiara interessato a ricevere maggiori informazioni. 

Alla presentazione hanno partecipato il vice sindaco Paolo Cha, i consiglieri Franco Scrigna, Tamara Grossi, Martina Fera e Alessandro Marchiano.  

“Un ponte sull’Atlantico” è la biografia di mons. Antonio Isoleri che,  nato a Villanova in pieno Ottocento, ha dedicato la sua lunga vita alla Chiesa di Filadelfia in qualità di missionario apostolico realizzando molte opere a favore della collettività. 

Il volume è pubblicato grazie all’impegno del Comune di Villanova e scritto a quattro mani da Agostina Isoleri e Valeria Moirano e tratteggia la vicenda umana di don Isoleri, tutta volta a costruire ponti. Il ricavato delle vendite andrà a favore di progetti che seguono minori orfani nel solco dell’opera di Monsignor Antonio Isoleri. 

“Presente per oltre sessant’anni in terra americana, il sacerdote divenne un punto di riferimento per tutti, in particolare per gli italiani che in quel frangente storico emigravano massicciamente nel Nuovo Mondo – hanno spiegato le autrici – A Filadelfia Monsignor Isoleri è ricordato con grande ammirazione: li costruì una chiesa, una scuola, una struttura di accoglienza per bambine orfane. La scuola per lui era il mezzo per fare in modo che gli italiani non perdessero la loro identità e fede cattolica pur inserendosi nel nuovo contesto sociale. Sempre ebbe a cuore l’educazione scolastica e il destino dei tanti bambini che giungevano in quel periodo a Filadelfia non accompagnati e destinati allo sfruttamento lavorativo. I documenti conservati in comune, in diocesi, il diario giornaliero del padre, consegnano ai Villanovesi anche pagine dove si riscopre il dialetto del tempo”- sottolineano Agostina Isoleri e Valeria Moirano – e la vita della comunità dell’800, povera ma unita”. 

Nella pubblicazione sono anche presenti alcuni cenni dedicati al nipote omonimo di mons. Isoleri: don Antonio, detto “il professore”. Esemplare figura di educatore, ha prefigurato agli inizi del Novecento un’opera che vedrà la luce un secolo dopo: la galleria di collegamento tra Alassio e la Val Lerrone. 

Agostina Isoleri si è laureata in psicologia presso l’Università degli Studi di Padova, specializzata in psicoterapia psicoanalitica, libero professionista, ha quattro figli, vive da tempo a Roma. Ha vissuto a lungo a Villanova d’Albenga.

Valeria Moirano si è laureata in Lettere moderne e in Filosofia presso l’Università degli Studi di Genova e ha conseguito il diploma di Magistero in Scienze Religiose presso il Centro Accademico Romano della Santa Croce. Attualmente lavora in qualità di bibliotecaria presso la Biblioteca Diocesana “Mons. A. Piazza” di Albenga. Ha due figli, risiede da sempre a Villanova d’Albenga.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.