Liguria
Tendenza

Via libera dalla Regione Liguria per un progetto di promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Via libera di Regione Liguria all’avvio della nuova manifestazione d’interesse per la realizzazione di un progetto di promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Le risorse disponibili sono pari a 70mila euro.
“Negli ultimi anni Regione Liguria ha sostenuto e avviato diverse azioni per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza attraverso percorsi di co-progettazione con enti del Terzo settore che hanno portato allo sviluppo sul territorio di numerose iniziative capaci di coinvolgere non solo bambini e ragazzi, ma anche le varie comunità, in particolare sui temi dell’ascolto e della partecipazione dei minori – commentano gli assessori Ferro e Giampedrone – Si tratta di iniziative importanti, in particolare a seguito della pandemia: una fase che ha influito notevolmente sui più piccoli, se non dal punto di vista sanitario, sicuramente da quello sociale ed educativo. I progetti varati hanno avuto esiti significativi e per questo vogliamo proseguire in questa direzione con una nuova co-progettazione che consolidi e sviluppi azioni su tutto il territorio ligure”.
Il bando prevede alcune macroaree di intervento: le azioni con e per i bambini e gli adolescenti e quelle a difesa dei diritti e per la loro promozione.
In particolare, nel primo caso le iniziative di coprogettazione potranno riguardare:
• sostegno ai consigli comunali o municipali dei ragazzi e delle ragazze e loro promozione, per una maggiore diffusione su tutto il territorio ligure e l’attivazione di una rete di collaborazioni;
• costituzione di un consiglio regionale dei ragazzi e delle ragazze;
Realizzazione di azioni destinate agli adulti per la diffusione di strumenti operativi e
metodologici sui diritti:
• diffusione di percorsi formativi sui diritti per operatori pubblici, educatori, animatori e personale legato all’infanzia e all’adolescenza;
• raccolta documentale e messa a disposizione di buone prassi, esperienze a livello nazionali e internazionali per la promozione e l’implementazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza;
Per quanto riguarda le azioni di difesa e promozione dei diritti le azioni previste potranno riguardare:
• sostegno allo sviluppo delle attuali Linee guida diritti regionali sui diritti e la partecipazione;
• promozione dei diritti in occasione dei 35 anni della Convenzione dei diritti dell’infanzia e adolescenza, nel 2024.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.