AlbengaLOKKIOdiRobertoTomatis
Tendenza

Un’ora di lavoro di una ruspa al giorno in beneficenza: è la donazione della famiglia Orlando a Bastapoco di Albenga

"Facciamo parte dell'associazione, speriamo di aiutare i bambini a sconfiggere il male"

di Roberto Tomatis. La famiglia Orlando dona il ricavato di un’ora al giorno di lavoro di una delle sue ruspe alla Bastapoco di Albenga.

“L’idea è venuta a mia figlia Marianna – racconta Roberto Orlando -. Siccome il sogno di ogni bambino è salire su una ruspa, speriamo che proprio i proventi donati  con il lavoro di questo mezzo possano aiutare i bimbi meno fortunati a curarsi e sconfiggere il male”.

Il lavoro svolto dalla ruspa della famiglia Orlando è quello di pulizia e sistemazione degli arenili da Ceriale a Laigueglia, con un’attività più intensa in primavera e più fievole in inverno. “Faremo la donazione a Bastapoco – spiega Orlando -, di cui facciamo parte, ogni trimestre, fino a che la ruspa sarà operativa”.

Bastapoco è un’organizzazione di volontariato che offre un supporto concreto alle persone in stato avanzato di malattia e ai loro famigliari, fornisce in comodato gratuito presidi sanitari a supporto della degenza domiciliare, assistenza ai pazienti e sostegno psicologico. L’organizzazione collabora con l’Asl 2 sul territorio andorese e finalese in una congiunta attività di intervento con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei pazienti e diffondere la conoscenza del diritto alle cure palliative.

Parte dell’attività di Bastapoco è rivolto ai bambini con il progetto Giada che organizza per i più piccoli affetti da patologie oncologiche weekend di divertimento, svago e spensieratezza insieme alle loro famiglie. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.