Sport
Tendenza

Una tappa spettacolare vinta dalla Van Vleuten

Ha vinto ad Alassio la più forte che era anche già in maglia rosa: l’olandese Annemiek Van Vleuten. La settima tappa del Giro Donne, da Albenga ad Alassio, 109 chilometri, con tre GPM e l’erta finale della Madonna della Guardia, ha visto il terzo successo della campionessa del mondo che, a poco meno di due chilometri dal traguardo, ha dato una accelerata a cui non sono riuscite a rispondere la campionessa francese Juliette Labous e l’italiana Gaia Realini le uniche due ancora in grado di tenere il passo della Van Vleuten negli ultimi chilometri della tappa.                                                                                                              Per la fortissima olandese si tratta della sedicesima vittoria al Giro Donne e con questo successo ha messo una bella ipoteca sulla vittoria finale. A due tappe dalla fine della corsa la olandese ha un vantaggio di 3’56 sulla francese Labous e 4’25” sulla Realini che ora detiene due maglie: quella Bianca delle Giovani e quella azzurra, destinata alla prima delle italiane in classifica. Domani per le cicliste è prevista la giornata di riposo anche se non riposeranno del tutto perchè dovranno sobbarcarsi comunque il traferimento in Sardegna dove si correranno le ultime due tappe. All’arrivo la Van Vleuten era radiosa: “E’ stata una giornata stupenda- ha detto la campionessa de mondo- Avevo visionato il percorso in maniera puntuale e conoscevo la bellezza di questi luoghi. La splendida visuale me la sono goduta certamente più nella ricognizione che in gara, ma la tappa è stata davvero speciale”. Per noi la soddisfazione e consolazione di vedere la ciclista pescarese Realini battersi ad armi pari con le più forti del mondo, ma anche il rammarico per Elisa Longo Borghini che si è dovuta ritirare. “Il ciclismo è sempre una grande festa- commenta il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis- Albenga ed Alassio da sempre sono città legate al ciclismo e ci è sembrato giusto legarle fra loro grazie a questo evento sportivo di livello mondiale che è un veicolo di promozione di assoluto prestigio. Non mi intendo di share, ma oggi la diretta Rai del Giro Donne è stata vista da diversi milioni di telespettatori e dalla partenza da Albenga fino all’arrivo ad Alassio c’era gente dovunque. Una pubblicità per il nostro territorio davvero speciale”.

Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.