Eventi
Tendenza

Una Fionda in famiglia, ad Albenga premiati Greggio e Iacchetti

Il premio Fionda di Legno 2023 è andato alla coppia dei conduttori di Striscia la notizia per la capacità di portare nelle nostre case simpatia e allegria pur parlando anche di problemi importanti nel campo sociale. A premiare Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti è stato Antonio Ricci.

Si tratta di un riconoscimento che i Fieui di Caruggi, un gruppo di amici di Albenga che organizzano attività a favore del territorio e iniziative benefiche riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate contro la violenza, le truffe e che ha saputo battersi in difesa della solidarietà e dei valori della vita. Il simbolo della fionda, infatti, rappresenta la ribellione nell’Albenga dominata dai francesi nel 1798, ma oggi da loro è utilizzata come strumento contro le ingiustizie e a favore dei più deboli.

Il primo premio Fionda di legno ad Antonio Ricci nel 2007. A consegnare l’ambito trofeo in un teatro Ambra esaurito è stato il regista del tg satirico che è stato il primo a ricevere la fionda di legno nel 2007, per la campagna contro la realizzazione nel centro storico di Albenga, di quattro torri alte 80 metri al posto dell’Ospedale Santa Maria Misericordia.

Le motivazioni del premio Fionda di legno a Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti

A distanza di 16 anni tocca a Greggio e Iacchetti per aver quasi quotidianamente sottolineato con garbata ironia e intelligente satira i difetti e i vizi della nostra epoca e per aver denunciato e colpito truffe e truffatori, reati e delinquenti. Inoltre, sono premiati per aver dato voce alle vittime di soprusi e violenze e per aver portato alla luce problemi e situazioni ignorate. In modo specifico, il premio Fionda di legno 2023 va a Ezio Greggio per l’impegno profuso in difesa dei bambini e in particolare dei neonati, e per essersi fatto paladino del loro diritto alla salute e alla vita. A Iacchetti invece viene riconosciuta la sua generosa disponibilità nell’occuparsi di iniziative benefiche e solidali, dal sostegno ai senzatetto alla protesta contro il lavoro minorile, dall’acquisto di ambulanze alla tutela dei diritti dei malati.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.