Savona

Un successo il progetto “scuola-lavoro” degli studenti del Ferraris-Leonpancaldo in Capitaneria

Grazie alla proficua collaborazione tra la Capitaneria di Porto di Savona e l’Istituto FerrarisPancaldo, la classe IV AN dell’Istituto ha oggi concluso l’esperienza di “Progetto Alternanza
Scuola Lavoro” presso la Capitaneria di porto di Savona.
Questo percorso formativo è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Comandante della
Capitaneria C.V. (C.P.) Giulio PIRODDI ed il Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Nautico
“Ferraris Pancaldo” di Savona, prof. Alessandro GOZZI. I due vertici avevano siglato la
convenzione il 27 marzo scorso, definendo così il programma del periodo di stage a favore
degli studenti.
Oggi il T.V. (C.P.) Sofia BERTO e il G.M. (C.P.) Alessio ANGELI, coordinatore e tutor
della Capitaneria per gli studenti, in rappresentanza del Comandante del Porto di Savona,
sono stati ospiti a scuola per la suggestiva consegna degli attestati di partecipazione al
progetto.
Questo periodo di affiancamento al personale della Guardia Costiera ha permesso a tre
gruppi formati ognuno da sei studenti di poter affiancare il personale del Corpo nelle varie
attività istituzionali in modo completo e istruttivo. I ragazzi hanno potuto osservare il lavoro
degli uffici della Capitaneria, come ad esempio quello del nucelo nostromi, del demanio, della
gente di mare, oltre a vedere da vicino la gestione delle segnalazioni ed emergenze da parte
della Sala operativa e l’efficienza delle motovedette per il soccorso in mare. Questa attività ha
generato un riscontro molto positivo, sia da parte del personale militare sia dagli studenti del
Nautico.
Così come ci racconta Manuel, uno dei frequentatori: “Un aspetto che mi ha colpito
positivamente è stata la serietà e l’ordine con le quali si affrontavano i problemi, ma allo
stesso tempo la disponibilità e l’accoglienza dei tutor e dei collaboratori della Capitaneria di
Porto di Savona”; oppure Matteo: “Esperienza molto affascinante: è stato molto interessante
scoprire cosa sia il dietro le quinte della navigazione. Ad esempio il rapporto tra il personale e
tutor con noi ragazzi, nonostante i loro lavoro quotidiano. Spero ci sia un’altra occasione per
rifare questa esperienza!”; o ancora Giorgio: “Esaltante avere la possibilità di visionare l’intero
porto dall’interno e conoscere le numerose realtà lavorative che lo caratterizzano”.
Il confronto con l’ambiente professionale della Capitaneria ha costituito per i ragazzi
un’esperienza di grande crescita e maturazione, che sicuramente permetterà loro di affrontare
il prossimo anno scolastico con maggior consapevolezza di cosa può significare vivere il
mare.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.