Albenga

Un sopralluogo nell’ex caserma Piave di Albenga per valutare l’ipotesi di aprire un Cpr per migranti

È stato reso noto che tecnici incaricati dal Governo domani pomeriggio effettueranno un sopralluogo di natura tecnica ad Albenga, nell’ex Caserma Piave, e presso altri siti in città del ponente (Provincia di Imperia e Savona) per valutare l’ipotesi di fattibilità della realizzazione di un CPR.

Il sindaco Riccardo Tomatis, anche in forza della delibera approvata all’unanimità durante lo scorso consiglio comunale, ribadisce l’assoluta e netta contrarietà ad una scelta scellerata sotto ogni punto di vista.

Afferma il primo cittadino: “Premesso che i Centri Per il Rimpatrio, di fatto, sono una vera e propria galera senza però averne le caratteristiche di sicurezza, essi disattendono totalmente al rispetto dei diritti umani.

Considerato questo, il nostro NO è inoltre motivato dal fatto che l’ex Caserma Piave   è  collocata in pieno centro abitato, in una zona già  oggi a forte valenza turistica (sono presenti, infatti campeggi, hotel e locali notturni) che è stata oggetto di importanti investimenti da parte di imprenditori e di un progetto di sviluppo portato avanti dal Comune.

Stiamo inoltre parlando di un CPR sul nostro territorio in un periodo in cui Albenga sta vivendo uno sviluppo turistico costantemente in crescita, prova ne sono i dati sulle presenze turistiche.

Dal punto di vista più strettamente tecnico c’è, inoltre il limite invalicabile della zona ad alto rischio idraulico, o zona rossa, dove è  vietato  un aumento del carico insediativo anche solo temporaneamente.

Sussistono poi importanti preclusioni riguardo al collegamento fognario, all’interno dell’area è operativo un poligono di tiro utilizzato da tutte le forze dell’ordine della zona e l’edificio stesso è oggetto di vincolo da parte della Soprintendenza.

Per tutti questi motivi ribadiamo la contrarietà assoluta alla realizzazione di un CPR ad Albenga e siamo pronti a qualsiasi iniziativa, coinvolgendo l’intera città e il territorio, affinché ciò non avvenga.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.