Uncategorized

Un progetto per la sicurezza urbana, Albenga vara il piano elaborato dal comandante della polizia locale Roberto Barbieri

Un progetto per la sicurezza urbana. E’ stato proposto dal comandante Roberto Barbieri che prevede anche il potenziamento attività della polizia pari ad un importo complessivo di 16 mila euro somma derivante dai proventi delle infrazioni del codice della strada. Contiene elementi chiari per una «Movida Sostenibile», ma anche interventi di tutela della qualità rurale e urbana con attività finalizzate alla sostenibilità ambientale e vivibilità del territorio,  il potenziamento della centrale operativa, la “Legalità come frontiera educativa”. Il progetto contiene anche un’analisi attualissima sulla sicurezza urbana. Viene precisato chiaramente che «è fortemente interessato da flussi  di immigrazione di cittadini stranieri la cui presenza sul territorio ha creato e presenta tutt’ora talune problematiche di adattamento ed inserimento nel tessuto sociale, oltre che la necessità di monitorare costantemente potenziali flussi di immigrazione illegale, ed ha subito, in linea con la maggior parte delle città medio – grandi, l’aggravio derivato dall’attuale situazione migratoria a livello nazionale». Quanto al discorso della movida serale e notturna viene sottolineato come questo «è un fenomeno che comporta elevati flussi di avventori, soprattutto giovani, nelle vie e piazze del centro storico». Con il ritorno delle manifestazioni, concerti, serate tematiche, fiere e sagre, «si dovrà nuovamente far fronte a tutti gli ulteriori adempimenti divenuti necessari per manifestazioni e spettacoli, con l’introduzione della direttiva “Gabrielli”. La polizia municipale attualmente garantisce un servizio di copertura sul territorio di 18 ore, lungo tutto il corso dell’anno, articolato su tre turni: dalle 7.30 alle 13.30; dalle  13.30 alle 19.30 e dalle 19.30 all’1.30. Il personale coinvolto è la totalità di quello presente in organico nel Comando di Polizia Locale (comunque con un minimo di 6 Ufficiali di Polizia Giudiziaria ed un minimo 18 Agenti di Polizia Giudiziaria ). Il progetto  prevede sia la possibilità di rimodulazione dell’orario di servizio, o in alternativa, il potenziamento del personale presente nei turni ordinari con altre unità  che andrebbero a svolgere controlli e attività con preponderanza della metodologia di Polizia di Prossimità a prescindere dalle materie oggetto di intervento. Per la Sicurezza  Urbana  e Movida “Sostenibile” sono previsti presidi  per il contrasto dell’attività di spaccio e consumo stupefacenti ed altre attività criminose: almeno 2 al mese, l’utilizzo dell’ apparecchiatura SPIS : numero di fotosegnalamenti minimo: 16; attività di controllo e presidi di sicurezza urbana: almeno 4 al mese;  fascicoli di Polizia Giudiziaria su delega/di iniziativa dell’Autorità Giudiziaria: almeno n. 5 al mese; controlli tramite sopralluoghi su attività di somministrazione e esercizi di vicinato  per eventuale applicazione art. 100 TULPS : almeno n. 1 controlli al mese;  controlli su attività produttive, di somministrazione e esercizi di vicinato sotto il profilo dell’osservanza delle disposizioni regolamentari vigenti:  almeno n. 3 controlli al mese; potenziamento  sopralluoghi e verifiche sulle attività rumorose con particolare riferimento al contrasto dell’inquinamento acustico :  almeno n. 3 controlli al mese. Previste periodiche riunioni  formative e di aggiornamento con il personale sia per quanto riguarda il probabile presentarsi di nuove disposizioni in materia di sicurezza urbana, ed in generale sulle procedure e dinamiche da attuare nelle varie materie di competenza: almeno n. 1 riunione programmatica/formativa al mese o in alternativa formazione/informazione professionale diffusa. Per il progetto tutela qualità rurale e urbana con attività finalizzate alla sostenibilità ambientale e vivibilità del territorio è previsto il potenziamento dei sopralluoghi e verifiche sulle attività di combustione a terra (fonti di fumo fastidiose): almeno n. 4 controlli al mese; il potenziamento dei sopralluoghi e verifiche sulle attività di abbandono rifiuti sul territorio ed errati conferimenti : almeno 2 al mese; il potenziamento ricognizione sui veicoli e velocipedi in stato di abbandono o affrancati all’arredo urbano e attuazione delle procedure per l’invio a smaltimento : almeno n. 2 al mese;  il potenziamento del servizio di Centrale Operativa tramite attivazione di un terzo turno estivo , dal 1 luglio al 31 agosto 2023, nei fine settimana ( venerdì e sabato).

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.