Sport

Un Premio alla carriera per Ermanno Carabba

Si è svolta nella sede del Museo del calcio dell’associazione Orgoglio Ingauno la premiazione di uno dei portieri che ha fatto la storia calcistica dell’Albenga: Ermanno Carabba.
“E’ stato un sabato pomeriggio denso di emozioni al museo- spiegano gli organizzatori- Grazie all’aiuto ed alla collaborazione della sua famiglia, siamo riusciti ad orchestrare una festa a sorpresa per Carabba, il grande portiere che per sei stagioni ha difeso in Serie D la porta della nostra squadra”. Carabba, che dal 1964 al 1970 ha militato nell’Albenga, ha vissuto una carriera lunghissima iniziata nel 1955 nel Popoli e terminata nel 1982, a quasi 43 anni, nel Laigueglia. “Ho giocato per 27 stagioni- racconta Carabba- in quindici squadre diverse: oltre agli anni ad Albenga i ricordi più belli sono quelli legati alle cinque annate con il Pescara in Serie C”. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo Carabba ha proseguito per moltissimi anni nel ruolo di preparatore dei portieri,anche dell’Albenga, in diversi periodi: nelle stagioni 1987-88, 1994-95 e 2007-08. Nell’ occasione, l’ Associazione Orgoglio Ingauno, che si prefigge quale scopo principale quello di conservare la storia e ricordare la memoria calcistica cittadina, ha regalato a Carabba una fedele riproduzione della maglia numero uno: la mitica casacca dell’Albenga di quegli anni. Inoltre gli sono state donate una raccolta di foto storiche ed una sciarpa della Società. Alla festa hanno preso parte tanti amici, tifosi e simpatizzanti dell’Albenga i suoi famigliari, gli ex compagni di squadra Grammatica e Venturino, il suo allievo Ancona, il gironalista Stefano Mentil, al quale Carabba ha rilasciato una splendida intervista ed i Fedelissimi dell’ Albenga. e i Fedelissimi.
Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.