Liguria
Tendenza

Un corso per guide turistiche in vista dell”Anno radici italiane’

 L’assessorato al Turismo di Regione Liguria, in sinergia con il Mei (Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana) con sede a Genova, ha inviato una lettera a tutte le oltre 370 guide turistiche residenti in Liguria, aprendo le iscrizioni ad un corso gratuito di formazione e aggiornamento, sull’offerta dello stesso Mei e della sezione emigrazione del MuMa (Galata Museo del Mare), al fine di essere maggiormente preparati ad accogliere i flussi di turismo di italiani all’estero, in costante crescita.
In vista del 2024, dichiarato “Anno delle radici” dal Ministero della Cultura e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’obiettivo primario di questi incontri è di arricchire il bagaglio conoscitivo delle guide turistiche riguardo al Museo dell’Emigrazione Italiana e favorire la creazione di itinerari culturali interstagionali che valorizzino l’offerta turistica legata alle radici.
Le visite formative, guidate da personale specializzato del Mei, si articoleranno nel mese di novembre in incontri di massimo 15 guide per gruppo dal martedì al venerdì dalle 10 alle 18 per una durata di circa due ore e mezza seguendo un calendario di date prefissate che organizzerà il Mei.
“Il prossimo anno sarà di grande rilevanza per il turismo legato alle radici e Genova, con la sede del Mei, si trova in una posizione privilegiata per accogliere e coinvolgere i turisti in un’esperienza autentica e significativa – dichiara l’assessore al Turismo Augusto Sartori – Ribadendo le priorità della programmazione regionale, quali l’innalzamento della qualità dell’accoglienza che passa anche dalla professionalità delle guide turistiche, la destagionalizzazione e la valorizzazione dell’offerta turistica dei territori dell’entroterra dai quali molti emigranti sono partiti verso il continente americano, questa sinergia tra la Regione Liguria e il Mei potrà contribuire in modo significativo a promuovere il patrimonio culturale della nostra regione offrendo un’esperienza che arricchirà i turisti interessati alle proprie origini italiane”.
“L’anno del turismo delle radici è una grande opportunità per tutto il sistema paese – commenta il presidente del Mei Paolo Masini – A partire dalla regione che ospita il Mei, vogliamo fare in modo che le guide turistiche siano le ambasciatrici privilegiate dei tesori liguri. E proprio partire da quelli presenti nel prezioso scrigno del Mei. Una scelta, questa, frutto del grande lavoro di sinergia con la Regione Liguria che ci permette di affrontare al meglio le sfide dell’anno che verrà”.
Per partecipare è chiesto agli interessati di inviare, entro e non oltre il 27 ottobre, una mail di conferma a guidetliguria.mei@regione.liguria.it, indicando nome, cognome, indirizzo mail e recapito cellulare.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.