AlbengaCultura
Tendenza

Un concorso ad Arnasco per ricordare Angelo Gastaldi 

L' olivo il tema del concorso intitolato al Poeta ed artista

di Claudio Almanzi. Arnasco. Il Comitato culturale “OlividiVersi quelli del Castellermo” organizza la prima edizione del “Concorso di Poesia Angelo Gastaldi” con il Patrocinio dei Comuni di Arnasco, Vendone e Onzo. Ad idearlo un ragazzo del paese Dante Gallizia, con lo scopo principale della valorizzazione dell’Olivo e della Civiltà contadina, del territorio, della storia e delle arti delle Valli del Castellermo. “Al concorso- spiegano gli organizzatori- potranno partecipare tutti i cittadine che abbiano compiuto i 14 anni e prevede due sezioni: una in lingua italiana ed una in dialetto ligure. Il tema della poesia, che deve essere inedita, dovrà riguardare l’Olivo e la civiltà Contadina delle Valli del Castellermo o che contenga comunque qualcosa che possa essere ricollegata inequivocabilmente a questi luoghi”. 

Le poesie non dovranno superare i 40 versi ed andranno inviate in cinque copie dattiloscritte entro le ore 24 di domenica 30 giugno 2024. Dovranno essere spedite o consegnate nei locali del Museo dell’Olivo piazza IV Novembre, 17032 Arnasco o recapitate al seguente indirizzo: c/o Reale Mutua Assicurazioni piazza Matteotti 9/5 17031 Albenga. Angelo Gastaldi ebbe un importante e soddisfacente passato da assicuratore, ma la sua vita e quella della sua famiglia venne funestata da una tragedia: il figlio Andrea di soli 26 anni, nel 1992 venne a mancare in un tragico incidente aereo su di un velivolo militare insieme a un altro pilota nel corso di una esercitazione nello spazio aereo sul Garda, vicino a Sirmione. I due piloti si comportarono da eroi: avrebbero potuto salvarsi lanciandosi con i paracadute, ma l’aereo stava sorvolando un centro abitato e cercarono di portare il velivolo in una zona nella quale un incidente aereo non potesse causare vittime civili. Poeta, scrittore, cantante ed artista si era affezionato ad Arnasco dove era andato ad abitare e dove aveva trovato un ambiente ideale per continuare a coltivare le sue due grandi passioni: il disegno e la scrittura. “Angelo era un grande amico- commenta Luciano Gallizia uno degli organizzatori del concorso sempre pieno di idee e di entusiasmo. Artista, poeta e scrittore, era un grande cultore del nostro dialetto. Ha aiutato tanto nell’allestimento del Museo dell’Olio e della civiltà dell’Olivo ed ha realizzato numerosi Murales nel nostro Museo d’arte Contemporanea a cielo aperto. Amava profondamente la nostra terra, era un uomo di grande valore culturale che cercava di mantenere viva la tradizione di Albenga e del suo entroterra. Per questo con un gruppo di amici abbiamo pensato di intitolargli questo concorso”.

link regolamento concorso

https://esm16.siteground.biz/webmail/roundcube/?_task=mail&_action=get&_mbox=INBOX&_uid=1492&_token=kcmV6zLmotrNnCtBUW81J0a0Kd79txnN&_part=2

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.