Eventi
Tendenza

Ultimi preparativi in vista dell’edizione 2023 del Palio Storico di Albenga

Ultimi preparativi in vista dell’edizione 2023 del Palio Storico di Albenga giunto alla XIII edizione.
Mancano pochi giorni all’evento principe dell’estate ingauna, la Rievocazione storica e festa che porta il centro storico di Albenga al 1227, anno in cui il Vicario Imperiale Tommaso I di Savoia giunse ad Albenga per dimostrare l’appoggio del Sacro Romano Impero alla città e garantirne la tutela contro gli intrighi della Repubblica di Genova.
Corteo storico, Palio dei Quartieri, spettacoli di giocolieri, musici e animatori, giullari e mangiafuoco, danze, combattimenti in armi, tornei di cavalieri e armigeri alle porte.
I Quartieri: San Giovanni, San Siro, Santa Maria e Sant’Eulalia si sfideranno nelle gare del “Palio” -tiro
con l’arco, la famiglia medievale, il tiro alla fune e il neonato gioco della sassaiola- e nella gara della
“Storicità” che vedrà gli stessi battersi sui differenti allestimenti e mestieri rievocati. Ricordiamo che
esistono due realtà distinte: la classifica delle gare del Palio (i quattro giochi) e la classifica della gara
storicità.
Il vincitore assoluto della gara storicità, ossia il Quartiere più premiato sommando i punteggi delle quattro categorie in gara, riceverà il nuovo premio “PEIRANO” offerto dal main sponsor Peirano Bevande.
Grandi spettacoli di giulleria, musica e fuoco nelle vie e piazze del centro storico. La piazza principale,
Piazza San Michele, ospiterà per le quattro sere le gare del Palio dei Quartieri alternati da momenti di
animazione e musica e, nella seconda parte delle serate di venerdì 21 e sabato 22 luglio, due spettacoli
teatrali molto suggestivi a cura dell’Associazione culturale La Duecentesca.
Accompagnano le quattro serate gli artisti: Sonagli di Tagatam, Compagnia del Coniglio, Milfo Lo Buffon
Giullare e Leo Gobbo, Pyroetnico, Il Paggio dei Clerici Vagantes, Il mondo delle Ali, Pierpaolo
Pederzini, Ianna Tampé, i Tamburini del Podestà, gli artisti e rievocatori dell’Associazione Culturale
La Duecentesca.
Le novità e attrazioni presenti nei vari quartieri del centro storico:
NEL QUARTIERE SAN SIRO (in Piazza San Domenico) troverete una “micro industria“ medievale legata
alla lavorazione delle pelli. Un laboratorio di conciatura in cantina al chiuso con annessa una parte all’aperto più scenica e dimostrativa. All’interno del chiostro un antico mercato. Il Quartiere inoltre, venerdì, sabato e domenica, ospiterà i falconieri del Mondo nelle Ali, dove sarà possibile vedere da vicino rapaci diurni e notturni.
NEL QUARTIERE SAN GIOVANNI (in Piazza dei Leoni) troverete un “momento rievocativo” nel quale
diverse figure interagiscono tra di loro ricreando ciò che potrebbe essere stata una scena di vita quotidiana del XIII secolo e in particolare verrà ricostruito la bottega e i banchi dedicati alla vendita della cera.
NEL QUARTIERE SANTA MARIA (in Piazza dei Leoni) troverete uno spaccato di vita quotidiana con “La
Mescita del Vino”. Velari storici sotto cui verrà ricostruita l’antica Bottega del Vino. Verranno mostrate quali bevande erano consumate e arricchivano le tavole medioevali. Il Quartiere sarà allestito con botti, viti e accessori inerenti al mestiere scelto, la bottega del Bottaio.
NEL QUARTIERE SANT’EULALIA (in Piazza Trincheri) troverete un “antico mercato”, banchi espositivi e il
mestiere del Cartaio, la produzione della carta, dalla pasta di stracci, dando vita ad una piccola cartiera.
L’intento è quello di creare un “percorso logico” di rievocazione, facilmente comprensibile al pubblico,
coinvolgente e di soddisfazione reciproca “figuranti-spettatori”.
Molte le aree allestite. Dalla Piazza dei Leoni, con il mercato storico rievocato e curato dai Rievocatori
Ingauni, alla piazza IV Novembre e Via Enrico d’Aste che ospita le banchi storici e bancarelle a tema
con mercanti e artigiani medievali provenienti da tutta Italia con angoli dedicati alla didattica e laboratori.
Torna anche il “Palio dei bambini” con giochi e allestimenti dedicati in Piazza del Popolo presso
l’accampamento degli Ospitalieri (Caffè “Ai Giardinetti”), dove per le quattro serate famiglie e bambini
potranno godere di uno spazio a loro interamente dedicato. Novità, sempre dedicata ai bambini e alle
famiglie, i laboratori creativi a cura di Linda Castiglione dove, ogni giorno dalle ore 18, sarà possibile
cimentarsi in abili artisti/costruttori e vestire i panni di principesse o cavalieri.
Tantissime e variegate anche le offerte culinarie presenti, dai ristoranti e bar del centro, alle taberne
straordinarie, all’area food truck all’esterno delle mura.
Grande chiusura, lunedì sera 24 luglio, con il Gran Banchetto Medievale in Piazza Trincheri in
collaborazione con 8Food. Una vera cena con menù dedicato dove si potrà rivivere l’atmosfera di corte
comodamente seduti con spettacoli unici che accompagneranno tutta la serata. I biglietti sono in vendita sul nostro sito (www.rievocatoriingauni.it), presso il ristorante 8Food (Piazza Trincheri), il Caffè letterario Ai
Giardinetti (Piazza del Popolo) e Silvana Idee Per La Casa (via medaglie d’oro 85)
Presenti anche tanti incontri collegati alla Rievocazione storica.
Tre gli appuntamenti culturali con: Dott. Federico Marangoni, Dott.ssa Viviana Moretti e il nostro
responsabile alla storicità Dott. Nicolò Staricco. Tutti gli incontri si svolgeranno all’auditorium San Carlo in
collaborazione con Comune di Albenga, Fondazione Oddi e Mway Communication & Events.
“Ringrazio a nome dell’Associazione Rievocatori Ingauni la Regione Liguria e il Comune di Albenga per il
patrocinio e il contributo concesso, un particolare ringraziamento allo sponsor Peirano Bevande -main
sponsor dell’evento- e a tutto lo staff di 8Food, in particolare Manuela, Claudia ed Emanuele per il supporto all’organizzazione del Gran Banchetto Medievale.
Un appuntamento al quale non si può mancare, dichiara Nicoletta Bellando, presidente dei Rievocatori
Ingauni – Un’edizione che si preannuncia particolarmente ricca e che punta sempre più sulla storicità. Gli
allestimenti, i giochi, il corteo, i mestieri rievocati da ogni Quartiere, sono tantissime le novità e non voglio
svelarvi troppo per farvi godere al meglio tutte le sorprese alle quali i Quartieri hanno dedicato mesi e mesi di preparazione con lungo lavoro portato avanti insieme all’associazione Rievocatori Ingauni (di cui i Quartieri fanno parte), il Comune di Albenga, l’agenzia Mway Communication & Events di Mattia Righello che ringrazio per la collaborazione. Quindi, che dire… Buon Palio a tutti”.
Sindaco Riccardo Tomatis: “Sta per tornare uno degli appuntamenti più attesi dell’estate ingauna.
Albenga tornerà nel 1227 grazie agli allestimenti, alle rievocazioni e agli spettacoli del Palio Storico.
Tante le riconferme e tante le novità, il tutto sempre più all’insegna della storicità, aspetto che vogliamo
continuare a valorizzare.
Anche quest’anno lo spettacolo è garantito e la sana competizione dei quartieri renderà i giochi e le sfide
appassionanti non solo per i nostri concittadini, ma anche per i numerosi visitatori e turisti che sempre più decidono di prenotare le loro ferie ad Albenga anche, ma non solo, in funzione del Palio.
Colgo l’occasione per ringraziare l’Associazione Rievocatori Ingauni, i quartieri veri protagonisti di questo
evento, l’agenzia Mway Communication & Events, l’assessore agli eventi Marta Gaia e il vicesindaco Alberto Passino per il lavoro sinergico, svolto durante tutto l’anno, per realizzare questo importante evento”.
Assessore agli eventi Marta Gaia: “I quattro giorni del Palio sono il risultato di un lungo lavoro che si
svolge tutto l’anno grazie alla sinergia dell’Associazione Rievocatori – di cui fanno parte i presidenti dei
quartieri – , i capitani e il Comune. Quest’anno nei quartieri saranno visitabili spaccati di vita quotidiana medievale con riproduzione dei mestieri dell’epoca rendendo l’evento un laboratorio didattico all’aria aperta.
L’obiettivo è offrire a cittadini e turisti una manifestazione di valore storico e culturale, ma anche di gioco e divertimento che permette di far entrare nell’atmosfera medievale tutti coloro che in quei giorni vivono il nostro splendido Centro cittadino.
Ringrazio tutte le attività e le associazioni che hanno aderito attivamente permettendo di rendere ancora più partecipato e condiviso l’evento ”.
Tutte le informazioni e il programma dettagliato sono disponibili sul sito www.paliostoricoalbenga.it e
www.rievocatoriingauni.it e www.scoprialbenga.it e sui canali social ufficiali dell’evento @paliostoricoalbenga
(Facebook – Instagram – TikTok)
Il “Palio Storico di Albenga” è organizzato dal Comune di Albenga, dall’A.P.S. Rievocatori Ingauni,
Quartiere San Giovanni, Quartiere San Siro, Quartiere Sant’Eulalia e Quartiere Santa Maria, Mway
Communication & Events e il Caffè Letterario Ai Giardinetti.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.