Eventi
Tendenza

Ultimi giorni per visitare la mostra “PriamArt”, la rassegna artistica a cura di Luciano Caprile

Fino a sabato 27 maggio 2023 è possibile visitare PriamArt, la rassegna artistica a cura di Luciano Caprile che trova il suo spazio nella Fortezza del Priamàr (Palazzo del Commissario, corso Mazzini 1) di Savona. A esporre le proprie opere all’interno delle sale di uno dei più importanti simboli di Savona sono quattordici artisti: Annamaria Agostino, Aurora Bafico, Paola Bradamante, Rosa Brocato, Gianni Carrea, Grazia Casonato Seri, Ida Fattori, Mariagiovanna Figoli, Nada Graffigna, Enrico Merli, Marialaura Oddone, Vincenzo Rossi, Ondina Unida, Agnese Valle e Balàzs Berzsenyi con le sue installazioni metalliche. La decima edizione di PriamArt, inaugurata sabato 6 maggio 2023, è organizzata da Pietro Bellantone di EventidAmare, Associazione Culturale Liguria – Ungheria e Consolato Onorario di Ungheria per la Liguria e patrocinata da Regione Liguria, Provincia e Comune di Savona e Consolato Generale di Ungheria in Milano.

«Dopo sedici mesi, siamo ancora presenti alla Fortezza del Priamàr di Savona all’interno del prestigioso Palazzo del Commissario, per la decima edizione di PriamArt – commenta Pietro Bellantone, presidente delle Associazioni EventidAmare e Liguria-Ungheria – con quattordici mostre personali e una installazione di Berzsenyi Balàzs, eclettico artista ungherese. In questi anni, dal 2012, siamo riusciti a concretizzare una lunga e proficua collaborazione con l’Amministrazione comunale di Savona, che ci ha consentito di esporre, in locali meravigliosi, opere di compianti Maestri del passato, italiani e magiari. Luciano Caprile, il noto critico d’arte, presenterà e illustrerà, il giorno dell’inaugurazione, le opere degli artisti partecipanti».

Un’esposizione che attraverso le opere personali dei quattordici artisti regala un viaggio a tutto tondo alla scoperta di tecniche pittoriche e fotografiche in grado di mettere d’accordo i gusti di tutti. «Il ritorno di PriamArt è un importante segno di rinascita dopo l’angosciante tempo del Covid – aggiunge Luciano Caprile, curatore di PriamArt e critico d’arte – e ora, grazie all’impegno di Pietro Bellantone, questo appuntamento annuale con l’arte torna a riproporsi e a riproporre le opere di alcuni autori che hanno ripreso a dialogare proficuamente con sé stessi, col mondo che li circonda e con tutti coloro che, visitando tale rassegna, incontrano un suggestivo specchio alla personale sensibilità».

L’esposizione è ad accesso libero e aperta tutti i giorni da sabato 6 a sabato 27 maggio 2023, con orario continuato dalle 10:30 alle 18. «È con estremo piacere che saluto la decima edizione di PriamArt – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – che si svolgerà dal 6 al 27 maggio del 2023 alla Fortezza del Priamàr di Savona sotto la direzione artistica di Luciano Caprile. Sempre di più eventi come questi contribuiscono alla reciproca conoscenza della realtà sociale, storica e culturale della Liguria e deII’Ungheria, attraverso iniziative dal carattere fortemente educativo che portano alla luce i legami esistenti da sempre tra i due paesi. La splendida cornice della Fortezza del Priamàr farà da contorno a questi scambi culturali contribuendo da un lato a valorizzare il patrimonio ligure nelle sue componenti di arte, musica ed enogastronomia, dall’altro quello ungherese per una sempre più originale interazione tra i due territori».

«Oggi, come noto – afferma Giuseppe Michele Giacomini, console onorario di Ungheria per la Liguria – il Priamàr è luogo di pace e di eccellenza nella cultura e nell’arte, particolarmente caro al nostro consolato onorario anche per la presenza in Savona di una significativa e qualificata comunità ungherese. EventidAmare e l’Associazione culturale Liguria-Ungheria, ispirano da molti anni gli eventi culturali patrocinati dal nostro consolato e, tra i numerosi e importanti artisti che contribuiscono a Priamart, si annovera anche lo scultore ungherese Balàzs Berzsenyi, che ha contribuito altresì al successo dell’evento culturale ed economico realizzato a Genova dal Corpo Consolare lo scorso 21 giugno “Genova nel Mondo il Mondo a Genova”». Osserva, Pierangelo Olivieri, presidente della Provincia di Savona, che questa importante iniziativa, grazie all’impegno e alla dedizione degli Organizzatori, diventa la bellissima cornice di un prestigioso evento culturale di crescente livello e riscontro. E infine, Nicoletta Negro, assessore comunale alla Cultura, aggiunge «che questa mostra darà nuovo slancio alla valorizzazione di uno dei monumenti più importanti della Ccttà. Quest’anno siamo onorati della presenza dell’artista Balàzs Berzsenyi, che getterà un ponte internazionale tra Savona e l’Ungheria».

L’esposizione è ad accesso libero e aperta tutti i giorni da sabato 6 a sabato 27 maggio 2023, con orario continuato dalle 10:30 alle 18. L’ingresso è gratuito. Per i visitatori il catalogo Erga della manifestazione in omaggio

Per ulteriori informazioni:
Associazione EventidAmare
https://www.eventidamare.eu

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.