LOKKIOdiFlavioLenardon
Tendenza

Tutte le droghe, senza esclusioni: un rischio per la salute fisica e mentale

Droga: un problema da non sottovalutare

di Flavio Lenardon. Il consumo di droghe, comprese quelle considerate “leggere” come la cannabis, è un tema di grande preoccupazione per la salute pubblica. Sebbene spesso percepita come meno dannosa anche la cannabis per scopi ricreativi può avere gravi effetti negativi sul corpo e sulla mente e la risposta è insita proprio nella sua funzione e che è quello di avere un effetto rilassante. Perciò con una forte azione a livello fisiologico.  

La cannabis, il cui uso è diffuso in tutto il mondo, contiene tetraidrocannabinolo (THC) che altera le funzioni cognitive e psicologiche. L’aumento della potenza della cannabis moderna, che oggi può contenere fino al 40% di THC, ha accresciuto i rischi associati al suo uso. Studi dimostrano che l’uso di cannabis, soprattutto in età adolescenziale, può compromettere lo sviluppo cerebrale, causando deficit cognitivi e psicologici a lungo termine. 

Oltre ai danni neurologici, le droghe hanno anche effetti devastanti sul sistema cardiovascolare. La loro assunzione può portare a problemi come ischemia cardiaca, miocardite e aritmie potenzialmente letali. Inoltre, nello specifico, l’uso di cannabis può causare sindromi respiratorie, aggravate dalla modalità di consumo più comune, il fumo, che danneggia i polmoni.

Tutte le droghe causano dipendenza fisica e psicologica. La dipendenza da cannabis può portare a sindromi amotivazionali, dove l’individuo perde l’interesse nelle attività quotidiane, e può compromettere le relazioni sociali e lavorative. È importante sottolineare che la dipendenza psicologica può essere particolarmente difficile da superare, rendendo la persona schiava della sostanza.

La percezione che alcune droghe siano “sicure” o “meno pericolose” è fuorviante e pericolosa. I danni fisici, psicologici e sociali associati all’uso di droghe, inclusa la cannabis, sono ben documentati e rappresentano una minaccia significativa per la salute pubblica. È fondamentale continuare a educare la popolazione sui rischi legati all’uso di sostanze stupefacenti e promuovere politiche di supporto per chi ne è affetto, ed attuare sistemi di prevenzione e controllo capillari a tutti i livelli.  

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.