Food & Wine Ambiente
Tendenza

Successo per “Vite in Riviera”

Il delegato ligure dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Enzo Giorgi, in visita alle Prime di Vite in Riviera, e il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis hanno consegnato al Comune di Ranzo, da poco entrato a far parte di questa organizzazione, la targa da posizionare all’ingresso del paese

Grande successo per “Vite in Riviera” la due giorni dedicata alla scoperta e valorizzazione del lavoro di vignaioli e olivicoltori del Ponente Ligure, che hanno come mission il rispetto, la tutela e la valorizzazione del territorio.

Centinaia di persone hanno avuto modo di partecipare alla degustazione dei vini proposti dalle 20 aziende aderenti alla rete di imprese Vite in Riviera accompagnati stuzzichini a km 0 del Bistrot 86 e, infine, concludere con l’assaggio di grappe, caffè e frutta secca e con la visita al Museo Civiltà dell’Olio Sommariva.

Nella giornata conclusiva di ieri, lunedì 25 marzo, il delegato ligure dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Enzo Giorgi, in visita alle Prime di Vite in Riviera, e il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis hanno consegnato al Comune di Ranzo, da poco entrato a far parte di questa organizzazione, la targa da posizionare all’ingresso del paese.

A ritirarla, per conto dell’amministrazione, sono state Carlotta Carminati e Francesca Bruna, in rappresentanza delle due aziende di Ranzo che fanno parte della rete, le cantine aMaccia e Bruna.

Afferma il delegato ligure dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Enzo Giorgi:Siamo molto felici di poter consegnare la cartellonistica ad un altro comune della valle. L’idea è quella di creare proprio una via del vino, una sorta di percorso che da Albenga arrivi nell’entroterra ed identifichi questo come territorio del vino.

È importante la presenza sia di comuni grandi che dei comuni più piccoli, insieme si possono portare avanti grandi ed importanti progetti”.

Aggiunge il sindaco Riccardo Tomatis: “Mi complimento con gli organizzatori di questo partecipatissimo evento che ha coinvolto tutto il territorio.

È stato un vero piacere inoltre partecipare alla consegna della cartellonistica “Città del Vino” al comune di Ranzo in cui peraltro ho le mie origini, ricordo quando nel 2018 abbiamo posizionato i cartelli “Albenga Città del Vino”.

L’enogastronomia e un settore da sviluppare sempre più con ancora molti margini di crescita anche dal punto di vista turistico”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.