Cultura

Successo per i Celtic Dream al Sacro Cuore

Per festeggiare il quarto anniversario della fondazione della Casa del Clero ad Albenga oggi si è tenuto ieri pomeriggio un concerto dei “Celtic Dream”, il noto gruppo musicale che predilige musiche legate alla tradizione celtica.

In un primo tempo il concerto doveva essere tenuto dal Coro dell’ Unitre di Albenga, guidato dal Maestro Eleonora Mantovani, ma il coro non ha potuto partecipare all’evento.

In soccorso delle infaticabili Nives Biancheri e Gianna Nan ecco giungere due valide musiciste che compongono il gruppo musicale “Celtic Dream”: Gianna William e Sabrina Bonfadelli. Fondato nel 2017 il gruppo è specializzato in pezzi strumentali e canzoni della tradizione irlandese, scozzese ed inglese.

“Celtic Dream- spiega lo psicologo e noto esperto musicale Alfredo Sgarlato- offre una musica che spazia dall’onirico festoso (airs, reels, jigs e hornpipes) a pezzi che solitamente eseguono in concerti e festival celtici.

Ognuno dei componenti del gruppo ha alle spalle un solido percorso artistico ed ha accumulato una grande esperienza nel mondo della musica e dello spettacolo”. Al concerto di oggi mancava Gigi Bottino, che solitamente suona le chitarre, mentre hanno dato prova di grande classe, abilità e virtuosismo Sabrina Bonfadelli al flauto traverso e canto e Gianna William (arpa) che sono state applauditissime.

“Sono contenta- ha detto Nives Biancheri- di ospitare questo gruppo nell’ambito della Festa per l’anniversario dell’apertura della RSA Casa del Clero nell’Opera Sacro Cuore in via Trieste”. Dopo i saluti delle autorità e la benedizione del parroco Don Pablo Gabriel Aloy sono iniziati i canti del gruppo musicale che si sono conlusi con una piccola merenda.

“Con questo concerto – ha detto Gianna Nan- diamo il via ad una serie di eventi che facciano conoscere la nostra realtà al territorio, in modo da mettere in contatto realtà ed associazioni fra loro che possano formare una rete utile non solo agli anziani, ma a tutti i cittadini”. Si è trattato insomma di una bella iniziativa volta a rafforzare il rapporto con il territorio.

All’evento, fra gli altri, erano presenti il Direttore Sanitario della struttura Antonio Basso, l’ex direttrice Laura Milardi, il presidente Emerito dell’ Unitre Gustavo Ravera, la presidente dell’AVO Clara De Andreis, i Responsabili Anteo delle sedi di Laigueglia (Residenza Protetta Istituto Maglione),Varazze (Casa di Riposo Casa del Nonno) e Andora (Residenza Protetta Valmerula).

L’ RSA “Casa del Clero” al Sacro Cuore è una struttura collocata in pieno centro cittadino, adiacente alla Parrocchia del Sacro Cuore. E’stata recuperata dalla ex Casa del Clero, che era collocata al 4° piano dell’edificio Opera del Sacro Cuore-Don Isola.

La accogliente struttura si articola su due piani più una grande terrazza al quinto. Ha una capacità ricettiva di 24 posti e si rivolge principalmente alla popolazione fragile, anziana non autosufficiente, o a rischio di perdita di autonomia, operando secondo le modalità previste dai piani sanitari e socio assistenziali, nazionali e regionali. La struttura promuove un approccio finalizzato al perseguimento del benessere e della salute della persona e si avvale di una equipe multidisciplinare in grado di garantire ristorazione, riabilitazione e rieducazione funzionale, animazione, parrucchiere e podologo, servizio religioso, lavanderia e aria condizionata.

Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.