Eventi
Tendenza

Successo di pubblico per il Concerto della Liberazione ai Giardini Nante (foto)

L'evento ha chiuso gli appuntamenti dedicati al 25 aprile

di Claudio Almanzi. Albenga. Centinaia di cittadini hanno preso parte ieri pomeriggio ad una particolare celebrazione, inserita del ricco programma ingauno per la ricorrenza del 25 aprile: il Concerto della Liberazione” dell’ Accademia Musico Vocale “Inagunia”. Ad organizzare l’evento sono stati il Comune di Albenga, con il Comitato antifascista e di solidarietà democratica, con la collaborazione della Casa di Cura San Michele, con la FIVL (Federazione Italiana Volontari della Libertà), raggruppamento ingauno VL, con l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), con l’ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi di prigionia nazisti), con l’Unitre Comprensoriale Ingauna, insieme al gruppo dei Familiari delle Vittime del Centa, con l’Associazione “Il 25 Aprile” di Albenga e l’Accademia Musico-Vocale Ingaunia “E.Marcelli“. Il concerto si è svolto nei Giardini Pubblici “Libero Nante”in viale Pontelungo. Ad accogliere gli ospiti lo stesso Professor Nicola Nante, mentre a presentare i brani lo speaker del sodalizio musicale Roberto Ranaldo. Il concerto ha ottenuto anche il patrocinio del Rotary Club di Alassio e di Albenga, dei Lions Club Albenga Host e Garlenda Val Lerrone, dello Zonta Club Alassio-Albenga e della F.I.D.A.P.A. – B.P.W,Sezione di Albenga. Presenti, fra gli altri, la dottoressa Anna Maria Gentile, il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis, l’Onorevole Francesco Bruzzone, il vice presidente della Regione Liguria Alessandro Piana, tanti sindaci, rappresentanti di associazioni di volontariato, culturali, militari e dei più diversi settori della vita civile comprensoriale.

“Si è trattato- ci ha spiegato il Professor Nicola Nante– di un evento che si è inserito nel ricco palinsesto cittadino delle celebrazioni ufficiali della Festa della Liberazione. E’ stato il momento di riflessione che ogni anno, in questa ricorrenza, la Casa di Cura San Michele dedica alla memoria del Professor Libero Nante, medico, imprenditore, patriota, fondatore insieme alla moglie Maria Rosa Zunino della Clinica ospedaliera. Il Concerto si è svolto sotto l’egida dei principali Club Service operanti nella zona. Vi hanno preso parte centinaia di cittadini. Si è trattato di una partecipazione significativa, ad una manifestazione necessariamente inclusiva di tutte le componenti sociali che, chiuso con il 25 Aprile 1945 il triste periodo della guerra, hanno collaborato alla rinascita democratica del nostro Paese, alla istituzione della Repubblica ed al “miracolo economico”.

L’iniziativa ha integrato il corposo programma comunale della giornata che, nel corso della mattinata, ha visto svolgersi la Santa Messa in Cattedrale, la Deposizione di fiori al Monumento ai Caduti in Piazza IV novembre, la Manifestazione in Piazza del Popolo, il Corteo sul tracciato delle pietre d’inciampo commemorative delle 59 Vittime della Foce del Centa. Il concerto ha vistol’ esibizione dell’ Accademia Musico Vocale Ingaunia “E.Marcelli”. Sono stati suonati i brani più celebri di Giuseppe Verdi, canzoni resistenziali e patriottiche e l’inno nazionale.
Al termine del Concerto la Direzione della Casa di Cura “San Michele” ha offerto nel Parco dei Pini e delle Feste, una “Apericena ingauna” con rivisitazione di piatti e prodotti tipici del territorio. Ad allietare la serata con altre canzoni della Resistenza è stata la bravissima cantante Olinda Di Dea

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.