Albenga
Tendenza

Su ordine del giorno per riapertura PPI h.24 in Regione. Il sindaco Tomatis: “Il nostro impegno continua”

“Tentativo della maggioranza regionale di prendere tempo e non assumere decisioni”

L’ennesima presa in giro da parte della Regione che non si assume la responsabilità di prendere decisioni su materie di propria competenza”. Con queste parole il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis interviene in merito all’ordine del giorno l’apertura h 24 del PPI di Albenga.

Per comprendere la situazione e le responsabilità politiche di ciascuno – spiega il primo cittadino ingauno –, occorre analizzare quanto è accaduto durante la seduta di ieri. Il PD, lo scorso 18 giugno, aveva presentato un ordine del giorno per impegnare la Giunta Regionale (competente per materia) a riaprire h24 il PPI dell’Ospedale Santa Maria di Misericordia. In quell’ordine del giorno, inoltre, era stato sottolineato il grande lavoro fatto dall’amministrazione comunale di Albenga che ha avuto la forza di coinvolgere tutti i cittadini e le associazioni del territorio a tutela dell’Ospedale.

La maggioranza regionale, il 9 luglio ha ripresentato un ordine del giorno sullo stesso punto, dimenticandosi di accennare ai meriti dei cittadini di Albenga (FORSE DANNO FASTIDIO?) e NON scegliendo di aprire il PPI h.24 (come avrebbero potuto), ma scaricando le responsabilità al Governo. Una mossa per prendere tempo ben sapendo che il 9 di luglio è tardi per chiedere un impegno per l’estate? Da qui la decisione dei consiglieri regionali del PD di non votare l’ordine del giorno. A fronte di questa analisi vorrei precisare che, a mio avviso, l’ordine del giorno in questione andava comunque votato, perché un qualunque atto nel quale si manifesta l’intenzione di voler vedere tutelato il diritto alla salute dei cittadini può essere importante.

Nei fatti purtroppo quel documento non avrebbe comunque prodotto alcun effetto stante la competenza regionale sul tema sanità e l’ordine dei lavori del Governo in questo periodo. Difficilmente, infatti, la questione sarebbe stata anche solo presa in considerazione e sicuramente non a breve termine. Detto questo è importante continuare a batterci per il nostro ospedale e al tempo stesso cercare di far comprendere a tutti i “giochi” che si celano dietro ad alcune questioni. La nostra Amministrazione si è sempre battuta per l’ospedale Santa Maria di Misericordia e lo ha fatto al fianco dei cittadini con il comitato spontaneo #senzaprontosoccorsosimuore. Continueremo in questa direzione, con sempre maggiore determinazione. Durante il prossimo consiglio comunale voteremo e rinnoveremo la commissione temporanea speciale di studio per il potenziamento dell’ospedale di Albenga.

Mi auguro che ci sarà ampia collaborazione da parte di tutti i consiglieri che ne faranno parte (maggioranza e minoranza) per lavorare insieme per il bene del nostro ospedale e del nostro territorio”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.