Food & Wine Ambiente
Tendenza

Studenti di Ortovero, agrario e alberghiero protagonisti di una giornata dedicata al Pigato

Viticoltori Ingauni e giovani, un binomio essenziale per trasmettere la cultura della terra alle nuove generazioni. Così, per il terzo anno, gli studenti delle scuole medie di Ortovero, assieme ai colleghi più grandi di Agrario e Alberghiero, sono stati protagonisti di una giornata dedicata al Pigato e alle eccellenze agricole di Ortovero. Il presidente dei Viticoltori Ingauni  Massimo Enrico ha raccontato la storia della cooperativa, nata quasi 50 anni fa dalla visione di 13 produttori, dei suoi vini, del suo futuro. Poi la visita all’azienda agricola, biologica da sempre, di Mario Buccella e, infine, il ritorno in classe dove gli studenti si sono impegnati a disegnare la loro idea di etichetta di Pigato. La giuria, per il terzo anno, dovrà scegliere l’etichetta più bella che sarà stampata e messa su mille bottiglie di vino.
I grandi vini firmati Viticoltori Ingauni, Pigato, Vermentino, Rossese, Granaccia, Ormeasco (anche nella versione sciac-a-trà), le bollicine Piganò e Bolle Rosa, il vino da tavola rosso o bianco in box da 3 litri, l’olio extravergine di oliva, le confetture, ma anche grappe, cherry di Ormeasco e Vermouth di Pigato si trovano nello shop di Ortovero. Sono acquistabili anche online.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.