Loano

Sicurezza stradale e abuso di stupefacenti, gli studenti dell’istituto Falcone di Loano a lezione di “prevenzione”

Loano. Questa mattina la sala consiliare di Palazzo Doria a Loano ha ospitato l’incontro dal titolo “Istituzioni in rete contro gli stupefacenti. Incontro formativo per la prevenzione degli incidenti stradali”. L’evento, rivolto agli studenti dell’istituto Falcone, è stato promosso dal comando di Polizia Locale di Loano e dal Serd dell’Asl2 savonese e si proponeva di educare gli alunni alla sicurezza stradale, promuovendo comportamenti responsabili e mettendo in evidenza le conseguenze negative di comportamenti imprudenti alla guida.

Ai saluti iniziali del sindaco Luca Lettieri è seguito l’intervento di Piero Salvi, insegnante e formatore dell’autoscuola Mondial, che collabora con il Comune di Loano per le attività rivolte alle scuole a tema di educazione stradale. Mondial ha proposto agli studenti una “lezione spettacolo” pensata appositamente per sensibilizzarli sulle cause degli incidenti stradali e per promuovere comportamenti sicuri alla guida. Durante l’intervento di Salvi sono proiettati filmati e slides e gli studenti sono stati coinvolti in modo attivo. Sono stati trattati argomenti cruciali come la guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti ed in stato di ebrezza, con l’obiettivo di analizzare le cause e i comportamenti scorretti che possono portare a gravi incidenti, con un focus sulla consapevolezza dei rischi legati all’utilizzo del cellulare mentre si è alla guida.

E’ poi seguito l’intervento di Rachele Donini del Serd dell’Asl2 dal titolo “Il percorso della sicurezza: presentazione del progetto finanziato dal dipartimento Politiche Antidroga”. Il progetto è stato selezionato dal Dipartimento Politiche Antidroga presso il consiglio dei Ministri per la promozione, il coordinamento ed il monitoraggio sul territorio nazionale di attività di prevenzione, sperimentazione e contrasto dell’incidentalità stradale alcool e droga correlata. L’iniziativa si propone di prevenire e contrastare il fenomeno dell’incidentalità stradale causata dalla guida in stato di ebbrezza o a seguito dell’assunzione di sostanze stupefacenti, con particolare riguardo alla fascia d’età giovanile fino ai 25 anni. Nel progetto vengono finalizzate azioni ed interventi di più soggetti che, sul piano della prevenzione, costituiscono un vero e proprio “percorso della sicurezza” (che dà il nome al progetto). Il progetto è “data driven” ovvero l’utilizzo delle risorse e la conduzione del processo d’intervento sono guidati dai dati statistici ed epidemiologici e dai risultati che via via saranno acquisiti.

Sono individuabili quattro principali direttrici d’intervento. La prima linea direttrice riguarda il miglioramento della raccolta, analisi e diffusione dei dati infortunistici ed epidemiologici relativi all’uso delle sostanze e dell’alcool nella nostra provincia e alla correlazione con gli incidenti stradali, al fine di rendere i dati strumento di programmazione di attività di controllo. La seconda linea direttrice riguarda la predisposizione di un innovativo servizio per il territorio incentrato su controlli stradali espletati con l’assistenza in loco del personale sanitario per ridurre l’incidentalità stradale. La terza linea direttrice si incentra sullo sviluppo di un percorso psico-educativo di sensibilizzazione e prevenzione ai rischi della guida in stato di alterazione psico-fisica da alcol e droga correlata, per la stessa fascia di età sopra individuata, con particolare attenzione al fenomeno della recidiva. La quarta linea direttrice sarà quella di contrastare ogni forma di incidentalità stradale causata dalla guida in stato di ebbrezza e dopo aver assunto sostanze stupefacenti e a potenziare l’attività di controllo su strada con particolare riguardo all’attività della polizia locale.

Asl2 ed in particolare il Serd ha un ruolo specifico nell’implementazione delle prime tre linee direttrici, con particolare attenzione alla terza. Oltre ad Asl2 sono partner di progetto il Comune di Savona (capofila), il Comune di Loano, il Comune di Finale Ligure e la Regione Liguria. Il progetto avrà la durata di 18 mesi, con decorrenza dal 29 giugno 2023.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.