Albenga

Sicurezza ad Albenga, Ciangherotti: “Situazione preoccupante, ma il sindaco dove vive?”

“Una nuova rissa, in pieno giorno, sotto lo sguardo incredulo dei passanti. Chissà, forse anche questa volta il sindaco Tomatis dirà che è la minoranza a danneggiare l’immagine di Albenga attraverso gli allarmismi. E lo dirà senza rendersi conto che l’unico a fare danni da oltre quattro anni è solo lui, che insieme alla sua giunta è stato capace di trasformare la sicurezza della città in un vero e proprio incubo a occhi aperti”. Così Eraldo Ciangherotti, consigliere comunale e coordinatore locale di Forza Italia, commenta l’episodio avvenuto in Viale Pontelungo, dove recentemente è avvenuta una violenta rissa tra due ragazzi.

Le immagini della lite sono state riprese con un telefono e pubblicate in rete: “Da anni – spiega Ciangherotti – si susseguono risse ed episodi di ogni tipo, non solo in quella via. Pare che Riccardo Tomatis viva altrove, anche perché ogni volta che commenta i fatti tende a minimizzare le situazioni e a puntare il dito contro la minoranza, che secondo lui sarebbe il vero problema”.

“Questa città – sottolinea l’esponente forzista – è amministrata da un sindaco incapace di gestire il sempre più evidente problema dell’ordine pubblico. Quello che sta circolando in queste ore sui social, oltre ad essere finito sulle prime pagine dei quotidiani online, è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi che stanno profondamente preoccupando i cittadini. Ogni giorno che passa i residenti devono fare i conti con queste situazioni e la sensazione di insicurezza cresce, anche quando si decide di fare due passi sotto casa in pieno giorno”.

Secondo Ciangherotti, inoltre, “nei mesi precedenti ho più volte sottolineato il disastro che è stato fatto da questa maggioranza sotto il profilo dell’illuminazione pubblica. Un fatto che ha contribuito in maniera determinate ad aumentare la percezione di insicurezza mentre si cammina di sera in alcune strade. Ma va ricordato anche come la mancanza di decoro degli spazi pubblici, dai parchi alle aree verdi di Albenga, stia favorendo l’insediarsi della microcriminalità”.

“Ho richiamato l’attenzione su questi episodi più volte, anche in consiglio comunale. Non è negando la realtà che si tutela l’immagine di Albenga. I segnali d’allarme sono sempre più evidenti, ma a quanto pare l’amministrazione albenganese non è in grado di proporre contromisure capaci di tutelare la sicurezza dei cittadini. È necessario l’aumento della presenza di forze dell’ordine nelle zone più sensibili, il potenziamento della videosorveglianza e la promozione di una stretta collaborazione con le istituzioni. Capisco che per il sindaco di Albenga questo linguaggio sia incomprensibile, ma qualcuno dovrà pur ricordargli che è campito di chi amministra quello di garantire una comunità sicura”, conclude il coordinatore albenganese di Forza Italia.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.