Loano

Si fanno ancora più stretti i rapporti tra Tovo San Giacomo e Sant’Agata di Esaro

“Sabato 17 giugno sarà una giornata speciale per la nostra comunità: infatti festeggeremo con una serie di iniziative il Gemellaggio fra Tovo San Giacomo e Sant’Agata di Esaro”. Lo annuncia il sindaco di Tovo San Giacomo Alessandro Oddo.

Sarà un programma ricco di appuntamenti: si inizia al mattino con l’intitolazione del “Giardino Sant’Agata di Esaro, comune gemellato” e la piantumazione di un albero di castagno come simbolo di amicizia. Nel pomeriggio ci sarà prima la firma dell’Atto di gemellaggio al Museo dell’Orologio da Torre G.B.Bergallo poi, alle 18, in Sala Consiliare “Paolo Oddo”, si terrà un incontro condotto dall’arch. Sirimarco Castore, presidente del neonato Comitato del gemellaggio, dedicato al paese di Sant’Agata di Esaro. In serata, dalle 19:30, a Il Salone delle Feste di via Accame, si terrà un concerto della Società Filarmonica “Guido Moretti 1518” – Pietra Ligure offerto dalla comunità santagatese e un rinfresco ligure-calabrese offerto dalla Pro Loco Tovo San Giacomo.

Alle iniziative parteciperà anche una delegazione del comune di Seregno (MB) e del locale comitato Gemellaggio Seregno – Sant’Agata di Esaro.

Spiega Oddo: “Questo gemellaggio nasce da lontano … il legame fra le due comunità ha origini a fine anni ’60 con i primi flussi migratori che portano nel nostro paese e nei comuni limitrofi numerosi santagatesi che, con il loro apporto lavorativo e professionale, hanno contribuito anche alla crescita economica del nostro territorio. Negli anni ’90 ci furono già alcuni incontri fra le due comunità, come ad esempio il concerto della banda di Sant’Agata di Esaro sul sagrato della Chiesa parrocchiale di San Giacomo e poi, grazie soprattutto all’impulso ed allo stimolo del compianto concittadino Florindo Sirimarco insieme ad altri tovesi come, ad esempio, Mario Antonuccio, il 6 ottobre 2012 ci fu il primo contatto ufficiale in Municipio a Tovo San Giacomo fra le due amministrazioni comunali con la visita dell’allora sindaco Luca Branda accompagnato da una delegazione santagatese guidata dal dott. Tullio Laino. A quell’incontro partecipò una folta rappresentanza della comunità di origine santagatese residente nel nostro comune e non solo. Il 7 novembre del 2015, a Sant’Agata di Esaro, venne così sottoscritto il Patto d’amicizia fra i due comuni ed iniziarono una serie di visite reciproche durante le quali vennero sviluppati i temi alla base del rapporto quali la promozione culturale e la condivisione di percorsi amministrativi comuni”.

Aggiunge Oddo: “Il 6 febbraio 2016 l’Amministrazione comunale di Sant’Agata di Esaro intitolò una piazza del centro storico a Tovo San Giacomo e il 25 luglio dello stesso anno il sindaco fu ospite nella cerimonia del Giacomino d’oro e ricevette in omaggio un orologio artigianale realizzato da Sergio Bendo. Nonostante la pandemia, i rapporti fra le amministrazioni sono continuate benché in forma ridotta e lo scorso novembre, a Sant’Agata di Esaro, a margine della Sagra della castagna, la manifestazione più antica della Calabria, con il sindaco Mario Nocito è stato sottoscritto, proprio nella piazzetta intitolata al nostro paese, l’Atto di gemellaggio nel frattempo approvato all’unanimità da entrambi i Consigli comunali”

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.