Liguria
Tendenza

Sciopero e l’Italia si blocca

Sciopero generale oggi 17 novembre per contestare la Manovra economica 2024. A indire la protesta Cgil Uil, che hanno organizzato anche manifestazioni in diverse città.

Dopo la precettazione del ministro Matteo Salvini, l’agitazione del settore dei trasporti è stata ridotta da 8 a 4 ore per “tutelare i lavoratori”, come spiegano i leader sindacali, mentre i voli saranno regolari. L’astensione dal lavoro riguarderà anche il pubblico impiego, la scuola, le poste, le lavanderie industriali e il comparto dell’igiene ambientale (nettezza urbana). In sciopero anche i Vigili del Fuoco, dalle 9 alle 13, così come i taxi, che si asterranno dal lavoro in maniera totale o parziale dalle 00.01 alle 24. Il personale di strade e autostrade invece si fermerà le ultime 4 ore per ogni turno di lavoro ricompreso tra le 00.01 e le 00.00 di venerdì 17 novembre.

Ecco tutti i dettagli:

Treni: lo sciopero riguardante tutti i lavoratori pubblici e privati anche in appalto e strumentali è dalle 9 alle 13. Non si fermano i convogli di Trenord in Piemonte e Lombardia perché la protesta cade a ridosso di recenti agitazioni locali.

Trasporto pubblico e locale: lo sciopero è dalle 9 alle 13 nel rispetto delle fasce di garanzia, ma non sarà uniforme: in molte città italiane, infatti, lo sciopero si concluderà 1 ora o mezz’ora prima. Questo perché, spiegano fonti sindacali, l’ordinanza ha optato per un taglio lineare, 9-13, senza tenere conto degli orari locali di attivazione delle fasce di garanzia. Così solo a Roma e a Palermo lo stop dei lavoratori del trasporti inizierà alle 9 e terminerà alle 13 mentre a Torino lo sciopero seguirà l’orario 9-12. Stop “ridotto” anche a Firenze, a Bari e a Cagliari dove si svolgerà invece dalle 9 alle 12.30.

Milano l’ Atm annuncia che non ci saranno problemi per chi si sposta con metro, tram e bus. L’ultimo sciopero è stato il 10 novembre: non c’è dunque un intervallo sufficiente (10 giorni) tra una mobilitazione e l’altra. Stessa cosa a Bologna e Napoli. Nel capoluogo lombardo anche i taxi “saranno regolarmente in servizio”, comunica Emilio Boccalini, vicepresidente di Taxiblu.

Trasporto marittimo: dalle 9 alle 13 anche per questo settore nel rispetto dei turni di servizio e delle fasce di garanzia. Problemi per chi dovrà prendere un traghetto o una nave: saranno comunque garantiti i trasporti marittimi essenziali. Possibili disagi anche per porti e autostrade.

Nella pubblica amministrazione e nella scuola, lo sciopero ha una durata di 8 ore o per l’intero turno di lavoro. 

Nel pubblico, dovranno essere garantiti i servizi considerati “essenziali”, perché riferito alla vita delle persone nella sanità. 

A rischio visite mediche, garanzia per servizi essenziali, e soccorsi ed emergenza.

L’articolazione per aree degli scioperi indetti da Cgil e Uil prevede infine che saranno i lavoratori di Lazio, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise a incrociare le braccia il 17 novembre.

Per quanto riguarda la città di Roma e in particolare il servizio di raccolta rifiuti per i dipendenti AMA, l’agitazione sindacale inizierà con il primo turno venerdì 17 per concludersi, tenuto conto dell’organizzazione dei servizi aziendali, intorno alle ore 4:30 del mattino del giorno successivo. AMA garantirà comunque servizi minimi essenziali e le prestazioni indispensabili. Assicurate anche pulizia e svuotamento dei cestini di alcune aree di grande interesse turistico-artistico del Centro Storico.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.