Cultura

Sabato agli Studi Liguri un importante volume

Grande attesa fra gli appassionati di Storia della Liguria per l’appuntamento imperdibile di sabato alle ore 17 e 30 ad Albenga: a Palazzo Peloso Cepolla verrà infatti presentato il volume “Preistoria e Protostoria della Liguria”. Ad organizzare l’evento è l’ Istituto Studi Liguri che, a cinque anni di distanza dal convegno dedicato alla Liguria nel 2015, simposio organizzato in collaborazione con l’Università di Genova e la Soprintendenza della Liguria, finalmente ne pubblica gli Atti, con un importante e ponderoso volume di oltre mille pagine.
“Si tratta- ci spiegano agli Studi Liguri di Albenga- degli Atti della LIII Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, Rivista di Scienze Preistoriche, un numero speciale,
che verranno presentati da Vincenzo Tiné, Soprintendenza per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso e da Fabio Negrino, Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia, Università di Genova.
Ad intervenire alla presentazione del volume ci saranno anche Antonio Anfossi, Presidente Sezione Ingauna dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, Riccardo Tomatis, Sindaco di Albenga, Maria Bernabò Brea, già Presidente dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, Giannino Balbis, Presidente Commissione Arte e Cultura della Fondazione De Mari, Savona; Jacqueline Visconti, Presidente del Rotary Club Albenga e Saul Convalle, Past President del Rotary Club Imperia.
L’area geografica oggetto dei contributi non è limitata ai confini amministrativi dell’attuale regione ligure, ma include anche le zone confinanti: il Dipartimento delle Alpi Marittime (Francia), il Piemonte meridionale, l’Appennino emiliano, la Lunigiana e la Garfagnana. “Si tratta- spiegano gli studiosi dell’IISL- in questo modo di consentire un’estesa ricostruzione delle dinamiche ambientali e culturali di una vasta area del Nord-Ovest italiano. La pubblicazione, di alto rilievo storico scientifico, ha inoltre carattere di internazionalità: la ricaduta di interesse è vasta, i temi affrontati molteplici, la consapevolezza di quanto fosse attesa quest’opera innegabile”.
Il volume sarà presentato già domani a Genova, nella prestigiosa Sala da Ballo del Palazzo Reale, ed il giorno successivo ad Albenga, a Palazzo Peloso Cepolla. Nella “Città delle Torri” a parlarne ci saranno due relatori particolarmente legati al nostro territorio, il dottor Vincenzo Tine’ ed il professor Fabio Negrino dell’Università di Genova. Il volume raccoglie molti interventi e risultati di altissimo livello, accomunati da campagne di scavo compiute nelle valli del comprensorio e note ormai a tutto il mondo per i loro risultati scientifici. Alla realizzazione dell’importante volume hanno collaborato Enti, Associazioni e Istituzioni nazionali e internazionali, la Regione Liguria, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, la Fondazione De Mari CR Savona, l’Istituto Internazionale di Studi Liguri, il Rotary Club di Imperia, il Rotary Club di Albenga e le Università di Genova e di Montreal, con il patrocinio del MIC, dell’ Istituto Italiano di Storia e Protostoria, dei Comunidi Genova e di Albenga.
Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.