LOKKIOdiBrunopolitica
Tendenza

Rubrica “chi li ha visti”. Che fine hanno fatto Roberto Schneck e Gianfranco Sasso?

che fine hanno fatto?

di Bruno Robello De Filippis. Un pò di storia In salsa Ingauna: anni fa Sasso e Schneck erano ad Albenga la politica. Sasso, socialista, imprenditore d’ assalto, è stato per anni lo spauracchio di tutti i politici locali e non, al centro di mille polemiche e braccio destro dell’ex ministro Scajola, ha sempre usato mezzi politici alquanto particolari ma efficaci. Dotato di grande intelligenza, ha ricoperto ruoli di tutto rispetto, consigliere comunale già in giovane età, poi assessore e vice presidente del Consiglio Provinciale di Savona, Presidente dell’ aeroporto di Villanova di Albenga, tante le sue battaglie, un po’ vinte, molte perse. Ad ogni campagna elettorale, l’ animale politico che è in lui viene fuori, seminando perle di saggezza a destra e a manca con la locuzione iniziale “e di!!!!!”, sempre messa all’inizio di ogni discorso e accompagnata da un gesto di forza bruta a tenaglia contro il braccio di chi è in quel momento il malcapitato interlocutore. Una sua ultima apparizione è datata non molte settimane fa, dove è stato avvistato in un noto ristorante imperiese in presenza di notissimi politici locali, pare volesse mettere in qualche lista un suo parente prossimo, poi..il nulla.

Roberto Schneck, socialista, architetto ed imprenditore, ha ricoperto cariche altrettanto importanti, consigliere comunale, assessore, vice Sindaco, assessore provinciale, dotato di una capacità organizzativa notevole, anche lui spesso al centro di polemiche, si è sempre caratterizzato con una spigliata vocazione dialettica ed una autoironia fine, amante della propoli, in molti lo hanno etichettato come un goccio megalomane, ma gli si riconoscono capacità politiche di livello; unico sbaglio, l’ aver appoggiato la Signora Paita nelle passate elezioni regionali, e quindi l’ aver perso malamente dal passaggio destra/sinistra; ultimamente si è riproposto come candidato per Albenga 2024, prima come sindaco e quindi come consigliere, poi..il nulla.

Che fine hanno fatto ? Magari non hanno mollato la politica per nulla e saranno in qualche casa a cercare di “non fare paciughi”. Possiamo criticarli quanto vogliamo, ma credo che possano dare ancora molto, chiunque abbia loro notizie scriva al giornale.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.