Albenga

Roberto Tomatis (Fratelli d’Italia): «Bisogna mettere in campo un assessore di sostegno alla sicurezza»

«E’ avvilente vedere Albenga alle porte della stagione turistica in balia di balordi e senza un programma di sicurezza idoneo». Dice in una nota Roberto Tomatis, capogruppo di Fratelli d’Italia che ha voluto replicare all’Amministrazione Comunale albenganese dopo i fatti criminosi che stanno dilagando da qualche tempo all’ombra delle torri ingaune. «Vedere un’Amministrazione che si auto incensa  per aver contribuito all’arresto di un soggetto indiziato di gravi crimini prendendosi il merito ci lascia senza parole. Attribuire alle telecamere della rete di videosorveglianza la riuscita dell’arresto e non al pronto intervento della pattuglia dei carabinieri la dice lunga sulla serietà di chi governa la città. E’ altrettanto singolare che per 365 giorni l’anno vengono compiuti crimini come furti, spaccio di droga e rapine sotto le stesse telecamere e nessuno vede nulla. Ma se, come è successo qualche notte fa, l’arresto è dei carabinieri allora è l’Amministrazione che si prende i meriti. Non parliamo poi dell’annuncio della convocazione del tavolo della sicurezza che dovrebbe essere programmato in modo permanente e non una tantum. Purtroppo invece – dice Roberto Tomatis – l’Amministrazione si ricorda di questo strumento solo quando accadono reati gravi come il tentato omicidio in pieno centro – afferma il capogruppo di Fdi – non si può vivere di soli post e comunicati appariscenti di social media manager e addetti stampa fortemente voluti da chi amministra per dare un’immagine positiva di se stessi. Infatti è ormai un dato di fatto che questa amministrazione è in evidente affanno. Il governo cittadino, lo vedono tutti, è alla deriva e gli albenganesi purtroppo assistono impotenti senza poter reagire. Fratelli d’Italia chiede che l’amministrazione si dia un sveglia con azioni adeguate all’altezza dei problemi mettendo in campo un assessore di sostegno alla sicurezza».

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.