AlbengaLOKKIOdiRobertoTomatis
Tendenza

Roberto Tomatis (Fdi): “Illuminiamo Albenga con menti brillanti per portarla al successo che merita e migliorare la qualità della vita dei cittadini”

l'appello al voto di Roberto Tomatis (FdI) in sostegno del candidato sindaco Nicola Podio

Giunti a pochi giorni dalle elezioni che daranno la possibilità ad Albenga di voltare pagina e traghettarsi verso il futuro, il capogruppo in Consiglio comunale ad Albenga e candidato di Fratelli d’Italia Roberto Tomatis a sostegno di Nicola Podio sindaco esprime il suo appello al voto.

“L’appuntamento elettorale rappresenta un momento di democrazia rilevante che non va mai sottovalutato e soprattutto non va dimenticato. Per questo, prima di tutto, desidero rimarcare l’importanza di recarsi alle urne ed esprimere la propria preferenza – afferma il candidato consigliere Roberto Tomatis-. Poi, fatto il primo passo, vorrei sottolineare l’importanza di valutare e scegliere con consapevolezza e coscienza a chi affidare l’incarico di amministrare la nostra città”.

“L’Albenga che vorrei è sicura, sotto tutti i punti di vista. In primis la sicurezza di avere cure accessibili a tutti – spiega -, perché il diritto alla salute è uno dei valori fondanti della nostra Costituzione e tutti, nessuno escluso, devono potersi curare. Vorrei che i nostri figli e le nostre figlie potessero vivere ogni zona della città con tranquillità, senza la preoccupazione di fare incontri pericolosi per la propria incolumità. Vorrei che i genitori a casa potessimo vivere con gioia i momenti di svago dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze. È giusto che escano e si divertano nella loro città, perché devono andare altrove per non correre rischi?”.

“La città che mi ha visto nascere, in cui vivo da tutta la vita e in cui sto facendo crescere i miei figli è tanto bella quanto malata – sottolinea -. Ha bisogno di cure urgenti per poter risorgere. Dopo sanità per tutti, come deve essere, e sicurezza, serve una programmazione dei lavori pubblici, il controllo costante, con eventuali interventi sulle strade. Perché l’Albenga che vorrei è anche quella in cui si possa circolare senza fare slalom tra le buche del manto stradale. Vorrei una città pulita in ogni zona, senza mai dimenticare le frazioni che sono magnifiche e vanno valorizzateLa cura dell’immagine deve salire ai primi posti delle priorità, se si vuole dare la dignità di città turistica ad Albenga“. 

“Basta ascoltare i nostri concittadini per comprendere di cosa ha bisogno la città delle torri. Ma vanno ascoltati sempre– aggiunge Tomatis -. Insomma, Albenga ha bisogno, nel vero senso della parola, di essere ‘illuminata’, con luci vere, perché siamo praticamente al buio, e con menti brillanti e vivaci che abbiano visione, anche a lungo termine, per portare la città ad essere una vera ‘perla della Riviera’, ricca di storia, natura, bellezze straordinarie da valorizzare per portare lustro alla nostra Liguria, turisti da tutto il mondo e benessere economico a tutti i cittadini. Albenga può raccontare molto“.

E giunge all’appello, Roberto Tomatis: “Se siete contenti della situazione in cui versa attualmente la città, allora potete lasciare tutto inalterato in amministrazione comunale, così sarete sicuri che non cambierà nulla per i prossimi cinque anni. Ma se pensate che la nostra città possa avere molto di più, se pensate che si possa vivere in condizioni decisamente migliori, se l’Albenga dei vostri sogni somiglia a questa fotografia che ho voluto rappresentare, per vivere serenamente la bellezza della città e tenerci i nostri giovani, per prosperare in questo meraviglioso angolo di Liguria, allora l’8 e il 9 giugno, votate Fratelli d’Italia, con doppia preferenza per un uomo e una donna. La nostra è una lista moderna, equilibrata, con grandi competenze utili per portare finalmente Albenga nel futuro roseo che merita“, conclude il candidato consigliere Roberto Tomatis.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.