Albenga
Tendenza

Roberto Tomatis (FdI): « I cipressi all’ingresso del cimitero di Leca sono fortemente a rischio, occorre intervenire per evitare crolli improvvisi»

«I cipressi all’ingresso del cimitero di Leca sono fortemente a rischio, occorre intervenire per evitare crolli improvvisi». Lo afferma in una nota Roberto Tomatis, capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale. Nel mirino del consigliere sono gli alberi che si trovano lungo la strada che collega Albenga al cimitero frazionale di Leca. «Anche i morti non possono riposare in pace a Leca – sottolinea Tomatis – Parenti e amici che vanno a trovare i loro cari sono in pericolo. L’area dove si rischiano i crolli è quella di via Chiesa Vecchia in regione Campastro nel tratto che unisce via del Cristo all’ingresso del cimitero della frazione. Sono diverse le segnalazioni che sono arrivate nel corso degli anni in Comune ma la situazione, ora, è peggiorata. Nella città pare che l’Amministrazione abbia dichiarato guerra agli alberi sani e robusti per lasciare il posto ad altre piantumazioni forse ritenute più idonee da qualche amministratore mentre a Leca i cipressi sono malati e secchi e rischiano di cadere all’improvviso come già accaduto. Basterebbe un attento sopralluogo per accertare che gli alberi sono diventati un pericolo tanto che se l’Amministrazione ignora il problema, gli abitanti hanno deciso di renderlo pubblico con tanto di dossier fotografico. Chiedono di prendere provvedimenti urgenti affinché venga scongiurata una possibile disgrazia. Chiedono che la via venga messa in sicurezza con un intervento urgente per tutelare l’incolumità delle persone». Un appello dopo che, l’anno scorso, uno dei cipressi del cimitero di San Fedele, pure quello a rischio, era crollato sul tetto di una casa provocando danni ingenti. Per un caso fortuito non c’erano stati morti e feriti perché il crollo si era verificato in un momento in cui non transitava nessuno. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.