Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Risse, scippi e bivacchi. Ora le associazioni di categoria tirano le orecchie all’Amministrazione chiedendo più sicurezza

Risse, scippi (quello di un’anziana) e bivacchi. Dopo l’incontro di qualche giorno fa le categorie fanno sentire la loro voce. “A seguito dei continui e incresciosi accadimenti che stanno accompagnando questo inizio di estate 2023, ci troviamo nelle condizioni di dover cercare rimedi urgenti perché queste situazioni non sfocino in qualcosa di ancora peggiore”.Chiedono maggiore sicurezza per la stagione estiva presentando all’Amministrazione un elenco di “cose per migliorare la vivibilità nella città del Muretto”. “In particolare, andando nello specifico, le situazioni più pericolose ed urgenti si stanno verificando in pieno centro paese, nell’area che più di tutte dovrebbe essere per i nostri turisti sinonimo di sicurezza e decoro. Al contrario il molo Bestoso e le piccole spiagge libere presenti nei suoi pressi sono diventate un ricettacolo incontrollabile di ragazzini con intento criminoso (spaccio di sostanze stupefacenti, rapine, percosse, risse, etc.)”. “Bisogna evitare qualche episodio grave e tutelare le belle famiglie che frequentano quotidianamente il centro paese” aggiungono i responsabili di Alassio Mare Shopping, associazione Bagni Marini, Fipe-Confcommercio, albergatori, associazione immobiliare di Alassio e l’associazione balneari alassini. “Si fa notare per giunta che proprio la SLA N°5 situata ai piedi del pontile è dedicata all’accoglienza delle persone con disabilità, le quali necessitano di un contesto tranquillo e sicuro. Le loro associazioni di categoria sono molto attente alle dinamiche che riguardano i loro associati e le famiglie collegate e non ci stupirebbe se la denuncia di incuria ed indecenza che si sta vivendo in questo periodo in quella zona non arrivasse ad organi di comunicazione ad alto impatto”. In un documento ordinato in sei punti ecco le richieste: 1) Riattivare l’ordinanza di divieto di vendita di alcolici da asporto in orario serale come nelle passate stagioni, limitando inoltre l’apertura dei supermercati, visti i continui problemi di ordine pubblico in orario tardo, alle ore 22:00. Potrebbe essere inoltre individuabile un orario di apertura e chiusura per le attività della zona, da concordare ovviamente con i titolari dei locali; 2) Chiusura totale delle spiagge libere dalle ore 20:00 alle ore 8:00 (così come effettuato dal Comune di Laigueglia in passato) ed illuminazione a giorno delle spiagge libere del centro (almeno da Sant’Anna al Torrione) 3) Trovare risorse di bilancio per rinforzare, con un supporto di vigilanza privata, collegata, se possibile con la sorveglianza privata che già insiste sul territorio per un miglior coordinamento di forze nelle giornate di venerdì, sabato e domenica; 4) Per quanto possibile individuare un presidio semi fisso nella zona del pontile Bestoso nei fine settimana, comprendente il lungomare specificatamente le zone di via Torino e via Cavour, possibilmente h24 e con orario ridotto nelle giornate infrasettimanali, questo per contrastare con interventi rapidi qualsiasi atto criminale; 5) Individuare risorse dal bilancio comunale per eseguire nel week end ripetute operazioni di pulizia del molo allo scopo principale di dissuadere il formarsi di grossi assembramenti e bivacchi con asciugamani, ecc. 6) Ripristinare il decoro da mantenere nell’abbigliamento al di fuori delle spiagge, così come già presente nell’ordinanza comunale. Necessario poi monitorare altre zone sensibili della città: “Nell’ultima spiaggia libera lato levante del paese, vicino al porto, e nella soprastante area di parcheggio, ci sono dormitori o luoghi di incontro per soggetti poco raccomandabili; nei pressi del ponte della ferrovia situato in prossimità della chiesa di Sant’Ambrogio molti segnalano risse o comunque pessime frequentazioni”.

L’Amministrazione risponderà?

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.