LOKKIOdiFlavioLenardon
Tendenza

 Quercia di San Rocco di Garlenda: anteprima assoluta

Presentata la locandina della lista "Garlenda Subito"

di Flavio Lenardon. La locandina della lista “Garlenda Subito“:  nel simbolo la rappresentazione della quercia secolare con la grande chioma e altrettante radici, al centro delle radici sulla loro sommità, alla base del fusto, un cuore. La grande pianta circondata dal nome “Garlenda Subito” , i colori il Verde e l’Azzurro del cielo e della natura della valle. 

 La storia della Quercia di San Rocco 

Il grande albero frondoso è una Roverella – Quercus Pubescens – che fa parte degli alberi monumentali d’Italia. Nella tradizione orale della popolazione locale, si narra che la pianta avesse dimensioni notevoli già alla fine dell’800. Durante la Seconda Guerra Mondiale, la chiesetta di San Rocco fu utilizzata come deposito per armi e polveri da sparo. I soldati di guardia, per trascorrere il tempo avevano organizzato un tiro a segno appendendo il bersaglio al tronco della quercia. Per tale motivo il fusto dell’albero si riempì di piombo e per un certo periodo si pensò che la pianta dovesse seccare. Tuttavia, con l’intervento dei contadini del paese, la roverella riuscì a salvarsi. 

Bruno Robello De Filippis: “La Quercia di San Rocco: Un simbolo di rinascita, di affinità con il territorio e di determinazione dell’uomo e della natura e del loro rapporto duraturo e solidale. Un popolo che si raduna attorno alle radici della tradizione e che con grande cuore dà origine ad una grande rinascita, un grande gruppo come un grande e solido fusto al quale affidarsi e una grande fronda sotto la quale trovare ristoro e rifugio. La lista sarà come la nostra Quercia di San Rocco, non solo un simbolo, bensì un solido e solidale gruppo che porterà rinnovamento, riparo e ristoro a chi avrà fiducia in essa.”

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.