Albenga
Tendenza

Quarantenne marocchino ubriaco minaccia i passanti con una pistola giocattolo e danneggia motocicli: arrestato dai carabinieri di Albenga

arrestato dai carabinieri di Albenga un marocchino 40enne gia’ noto alle forze dell’ ordine.

Albenga. A finire in manette con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di una pistola giocattolo, fedele riproduzione di una pistola “Beretta 98 FS” priva di tappo rosso, un 40enne di origine marocchina già noto alle forze dell’ordine per episodi analoghi commessi nel capoluogo ingauno.

L’episodio accaduto ad Albenga, in viale Pontelungo, risale al primo pomeriggio di ieri quando la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Albenga ha ricevuto varie richieste di aiuto da parte di passanti che segnalavano la presenza di un uomo “armato” che, in forte stato di alterazione psicofisica, minacciava con una pistola chiunque gli si presentasse davanti. Immediatamente sono scattate le ricerche da parte della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Albenga coadiuvata da una pattuglia della locale Stazione Carabinieri che hanno rintracciato l’uomo lungo la strada nei pressi di via Pontelungo. I militari hanno colto in flagranza il cittadino straniero mentre, senza alcun apparente motivo, scaraventava a terra e prendeva a calci un motociclo parcheggiato e, come se non bastasse, aggrediva, colpendolo con pugni e schiaffi al volto, il proprietario del veicolo “colpevole” di aver cercato di fermarne la furia.

Avvedutosi poi dell’arrivo dei Carabinieri, il 40enne cercava di disfarsi della pistola lanciandola sotto un’autovettura parcheggiata, per poi scagliarsi contro gli operanti spintonandoli e cercando di colpirli con calci e pugni, prima di essere immobilizzato e messo in sicurezza all’interno dell’autovettura di servizio.

La professionalità e l’ottimo coordinamento delle forze disponibili hanno consentito di intervenire nell’immediatezza dei fatti evitando che la situazione potesse degenerare e portare a più gravi conseguenze assicurando il colpevole alla giustizia. Nella mattinata odierna l’arrestato, gravato da numerosi precedenti di polizia, è stato condotto davanti all’Autorità Giudiziaria di Savona che, all’esito dell’udienza di convalida celebrata con rito direttissimo, ha disposto l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere.

La costante e massiccia presenza di pattuglie sul territorio, confermano l’attenzione dell’Arma nell’attività di repressione dei reati in genere, nonché la prevenzione di ogni forma di criminalità e aggregazione antisociale sul territorio. Il procedimento è attualmente nella fase preliminare ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità degli indagati non essendo stata assunta alcuna decisione definitiva da parte dell’autorità giudiziaria.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.