Liguria
Tendenza

Quale futuro per l’energia? Tema al centro del convegno dell’Università di Genova

Quale futuro per l’energia? È l’interrogativo posto dal convegno che si terrà il 9 giugno, presso l’Aula Magna dell’Albergo dei Poveri dell’Università di Genova (Piazzale Emanuele Brignole 2), organizzato dall’assessorato allo Sviluppo economico di Regione Liguria in collaborazione con l’Università di Genova, il Polo EASS e Ticass e con il supporto di Iren e Relife Group.

La mattinata di confronto inizierà alle 9.30 e darà spazio a interventi di qualificati ospiti di livello nazionale ed europeo che proveranno a dar risposta al quesito.

Dal contributo alle imprese della ricerca scientifica e tecnologica fino all’evoluzione dei mercati, dalla lettura geopolitica all’analisi legislativa in materia di energia. Sono molti i punti di vista che emergeranno nel corso dei lavori per meglio leggere la situazione presente e le aspettative future.

Ai saluti istituzionali iniziali del viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Edoardo Rixi, del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, del sindaco di Genova Marco Bucci, del Magnifico Rettore dell’Università di Genova Federico Delfino e del presidente della Camera di Commercio di Genova Luigi Attanasio, seguirà l’approfondimento di tre scenari.

Quello di mercato, con gli interventi del Ceo di KeytoEnergy Orazio Privitera e del consigliere del ministro della Difesa, oltreché founder e manager director di T-Commodity Gianclaudio Torlizzi. Quello tecnologico, con i contributi di Elisabetta Arato (presidente del Polo EASS e Ticass), Loredana Magistri (UNIGE DIME – Coordinatore nazionale NEST Spooke 4), Gianguido Ramis (UNIGE DICCA – Laboratorio di Ingegneria dei Materiali), Maria Pia Repetto (UNIGE DICCA – Chair International Science Advsory), Fabrizio Pirri (Coordinatore del Center for Sustainable Future Technologies), Barbara Bosio (UNIGE DICCA) e Maurizio Archetti (Ecospray Technologies). E quello geopolitico a cura del direttore di “Analisi Difesa” Gianandrea Gaiani.

Successivamente inizierà il confronto con due tavole rotonde. Una più incentrata sulle amministrazioni pubbliche, che vedrà coinvolti il presidente del GSE Paolo Arrigoni, l’esperto in diritto tributario Pietro Bracco di “AndPartners Tax and Law Firm”, l’europarlamentare Marco Campomenosi e il founding and managing partner di “Parola Angelini” Lorenzo Parola. L’altra sulle imprese con gli interventi del CEO del Gruppo Iren Gianni Vittorio Armani, il CEO di Re-Life Group Marco Benfante, il direttore delle relazioni istituzionali e regolamentari del Gruppo ERG e vicepresidente di ANEV Luca Bragoli, il CEO di Ansaldo Energia Fabrizio Fabbri e il presidente di Duferco Antonio Gozzi.

Chiuderà la sessione l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti, con un focus sulla programmazione regionale dei fondi Fesr per enti e imprese in tema di energia.

Il programma: https://we.tl/t-wl44AQzkzC

Il link per iscriversi: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfOvkMWEIAHBXUCzlDapwy5OBj1yr21SdOOKxvOw5dcUfaHwg/viewform?usp=send_form

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.