Loano
Tendenza

Progetto “Riprendiamoci il futuro” a Loano, la biblioteca civica si trasforma: nuovi spazi e più servizi

La biblioteca civica “Antonio Arecco” di Loano resterà chiusa al pubblico nella settimana dall'8 al 12 luglio

Loano. La biblioteca civica “Antonio Arecco” di Loano resterà chiusa al pubblico nella settimana dall’8 al 12 luglio per consentire la riorganizzazione degli spazi e l’ampliamento dei servizi.

Lo scorso anno il dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale della presidenza del Consiglio dei Ministri ha assegnato al Comune di Loano un contributo da 112 mila euro per finanziare il progetto “Riprendiamoci il futuro” presentato dal Comune in risposta al bando “Giovani in Biblioteca”. “Riprendiamoci il futuro” è un progetto ideato ed elaborato dal Comune di Loano con il parternariato di alcune delle associazioni che fanno parte del Patto per la lettura: Yepp Italia, all’Aps #cosavuoichetilegga, Dopodomani Onlus e Lodanum e si ispira all’idea di una biblioteca che sia spazio d’aggregazione e incubatore di attività multidisciplinari, capace di attrarre giovani di età diversa e con interessi diversi. Un luogo in cui i giovani si incontrano per studiare, per sperimentare nuovi linguaggi comunicativi, esprimere la propria creatività, coltivare passioni, partecipare a percorsi di cittadinanza attiva attraverso la progettazione partecipata di azioni rivolte alla comunità giovanile. Un luogo in cui i giovani possono trovare strumenti utili allo sviluppo delle loro idee e una vivacità culturale capace di nutrire progettualità.

I fondi ottenuti consentiranno anche di effettuare alcuni interventi di rifunzionalizzazione ed ampliamento dei servizi offerti dalla biblioteca, con la creazione di nuovi spazi di aggregazione, spazi in cui ospitare eventi culturali ed esperienze di coworking o di studio coordinato.

La prima fase del progetto di ristrutturazione prevede la creazione dello spazio coworking, che potrà anche essere sfruttato anche come sala studio, per la fruizione di audio e videocorsi. L’area verrà attrezzata con postazioni utilizzabili da soggetti ipovedenti grazie all’uso di software dedicati.

La nuova configurazione degli spazi richiederà lo spostamento di parte del mobilio (che nell’ottica dell’ottimizzazione delle risorse e delle 3R dell’economia circolare “Ridurre, Riusare, Riciclare” verranno recuperati quasi del tutto). Verranno posizionate nuove scaffalature e nuovi mobili che consentiranno di definire “ambienti funzionalmente e logicamente separati” e cioè: un’area destinata alla conservazione della maggior parte dei libri; un’area auditorium fruibile anche come spazio per riunioni; un’area destinata all’utenza con tavoli per la consultazione dei volumi, per lo studio e la ricerca; un’area relax con distributore di bevande che potrà essere usata quale spazio eventi, per presentazioni di libri o altro.

“La biblioteca civica ‘Antonio Arecco’ è il contenitore cultura per eccellenza del nostro comune – spiegano il sindaco di Loano ed il vice sindaco con deleghe a turismo, cultura e sport Gianluigi Bocchio – Questi interventi di riconfigurazione ed ampliamento contribuiranno ad ampliarne ulteriormente le funzioni per adattarsi ancora di più alle esigenze dell’utenza, specie quella più giovane, e a fornire nuovi servizi al passo con i tempi”.

La riconfigurazione degli spazi comporterà anche interventi sull’impiantistica elettrica e dati e la riconfigurazione dell’impianto di illuminazione, con la sostituzione delle luci con corpi illuminanti a led a basso consumo e più performanti (in grado di diminuire l’affaticamento visivo). Inoltre verranno effettuate avanti manutenzioni idrauliche e piccole manutenzioni edili degli spazi interni.

Il coronamento del progetto sarà il vasto calendario di incontri ed eventi organizzati dai partner, con una particolare attenzione ai lavori sviluppati dai giovani, come la realizzazione di materiale audiovideo specifico ed eventi a tema.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.