Sport
Tendenza

Prima riunione in vista dell’arrivo della tappa del Giro d’Italia 2024 ad Andora

 Prima riunione tecnica operativa in vista dell’arrivo di tappa del Giro d’Italia che traguarderà ad Andora il 7 maggio 2024. A Palazzo Tagliaferro si è riunito il team di RCS Sport, con i rappresentanti di tutti i settori organizzativi che lavorano alla produzione, alla sicurezza e alla parte comunicativa del grande evento sportivo condivisa con la RAI. Nel corso della riunione, presenti il vice sindaco Paolo Rossi e il consigliere delegato allo Sport Ilario Simonetta, si è parlato di logistica, sicurezza, sono state individuate le aree per le attività tecniche, gli eventi, le animazioni collaterali, le azioni di marketing e di promozione e soprattutto è stata definita la zona del traguardo.

Il nostro litorale sarà protagonista. L’arrivo della tappa sarà in via Aurelia e il pubblico potrà godere dello spettacolo dall’alto della passeggiata mare – ha dichiarato il Vice Sindaco Paolo Rossi – Il villaggio rosa coinvolgerà invece tutto il centro di Andora, con musica e animazioni. Palazzo Tagliaferro sarà il quartiertappa. Individuate anche le zone dove che accoglieranno il reparto tecnico delle squadre partecipanti.  Siamo pronti a confrontarci con un’organizzazione imponente di cui abbiamo già apprezzato la competenza e la volontà di realizzare un arrivo di tappa che diventi un grande spettacolo sportivo per gli appassionati di ciclismo. Oggi, con il team RCS abbiamo effettuato un sopralluogo sul territorio ed analizzato le molte esigenze di un evento così complesso. Siamo già al lavoro e offriremo ad Andora una promozione turistica che avrà ricadute economiche positive per il futuro”.

Luca Pappini, Senior Project Manager at RCS Sport, ha parlato degli aspetti tecnici e ha sottolineato la grande piattaforma comunicativa e la vetrina che il Giro d’Italia offre ai comuni che lo accolgo, con  immediati effetti benefici sull’economia. “Solo il team organizzativo e logistico conta 2000 persone di cui 800 arriveranno sul territorio  giorni prima” – ha spiegato – A livello di pubblico si può pensare di attrarre sul territorio decine di migliaia di presenze. Credo sarà un arrivo di tappa splendido con oltre 170 corridori  che giungeranno in volata”.

Ogni responsabile del Team RCS  ha effettuato un sopralluogo in varie aree di Andora, per individuare quelle zone che hanno le caratteristiche adatte a ospitare le varie attività, accompagnati dal Vice Sindaco Paolo Rossi, dal comandante della Polizia Locale, Ingegner Paolo Ferrari, dal Dirigente AREA III, architetto Paolo Ghione  e dai funzionari comunali responsabile dottor Mattia Poggio per l’Ufficio Sport e Turismo e dalla dottoressa Monica Napoletano Responsabile dell’Ufficio Stampa.

Oltre al paddock per le squadre, sono state definite le aree dell’Open Village, con le attività di intrattenimento, la distribuzione dei gadget da parte degli sponsor che occuperà 3000mq. Sarà, inoltre, montato il centro di produzione televisiva con la redazione giornalistica, la regia video e il classico palco per il momento della premiazione.

Sarà un grande ed emozionante spettacolo – ha dichiarato il consigliere delegato allo Sport Ilario Simonetta – Ci sarà molto da lavorare, ma Andora non è nuova a grandi eventi, ha un cuore sportivo e lo dimostrerà accogliendo sono certo che risponderà con grande entusiasmo per accogliere una gara storica e amatissima che ci regalerà un forte ritorno di immagine”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.