Food & Wine Ambiente
Tendenza

Premio di livello mondiale ad Arnasco! (video)

Il MIOOA atterra ad Arnasco

Ad Arnasco mercoledì 13 giugno è stata presentata, nelle stanze della Cooperativa Olivicola di Arnasco, la prima bottiglia dell’olio Dop Arnasca, cultivar specifica dei territori che toccano i comuni di Arnasco, Onzo e Vendone. L’oliva Arnasca ha caratteristiche sue proprie nell’area descritta e dove è attivo un percorso virtuoso di recupero del territorio, di messa a coltura di oliveti e di comunicazione e formazione del mondo olivicolo ed agricolo, con rapporti nazionali ed internazionali.

La Cooperativa Olivicola di Arnasco, nata nel 1984, nel tempo ha cambiato i destini di un luogo rurale, arricchito da strutture produttive e spazi museali, didattici e ricreativi tutti legati all’olio da oliva Arnasca.

Erano presenti, oltre naturalmente a Luciano Gallizia presidente della Cooperativa, Alberto Cannata – Agrotecnico che ha spiegato il valore delle certificazioni DOP,  il valore della sostenibilità ed i percorsi per le certificazioni DOP, Carlo Siffredi – Presidente Consorzio della DOP Riviera Ligure, che con parole incisive e toccanti ha dato indicazioni di come i disciplinari di produzione DOP diano la possibilità ad intere filiere produttive, di tutelare i propri prodotti, tutelando nel contempo i territori e le comunità che insistono sugli stessi. 

In apertura della giornata, dopo l’introduzione di Luciano Gallizia con l’illustrazione del lavoro svolto per la certificazione della DOP Arnasca, sono stati chiamati Giuseppe Stagnitto e Flavio Lenardon, fondatori di Treedream, movimento culturale per l’olivicoltura d’alta quota nato in Liguria ma riconosciuto a livello internazionale che, a nome di Luigi Caricato, denominato da Giuseppe Pontiggia, il Papa dell’olio, hanno conferito alla Cooperativa Olivicola di Arnasco il Bicchiere d’Oro del MIOOA – Milan International Olive OIL Award – (VIDEO).

Flavio Lenardon nel conferire il premio ricorda l’importanza del lavoro svolto sino ad oggi da tutta la cooperativa che è una punta di diamante dell’olivicoltura ligure albenganese nel mondo. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.