Loano

Pietra Ligure, ai nastri di partenza la ristrutturazione edilizia dell’ Hotel Minerva di via Torino

“Con l’intervento di ristrutturazione edilizia dell’ Hotel Minerva di via Torino, prossimo a partire, volto al miglioramento funzionale, strutturale ed architettonico sia dello stabile in oggetto che delle aree limitrofe, continuiamo con il restyling degli alberghi e, soprattutto, con la riqualificazione complessiva della recettività e del sistema di accoglienza pietrese, da subito priorità della nostra amministrazione – commentano il Sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi e l’Assessore al turismo Daniele Rembado – Il progetto di rinnovamento integrale comporterà il passaggio dall’attuale classificazione a 3 stelle alla classe superiore di 4 stelle, con un notevole miglioramento dei servizi e dell’offerta turistica. Il nuovo albergo – che disporrà di 28 camere doppie per una recettività totale di 69 posti letto, una sala riunioni, ristorante e bar, diverse terrazze esterne e una piscina a disposizione dei clienti, sarà una struttura di prestigio e contribuirà in maniera importante al potenziamento di un turismo di qualità. Il fabbricato subirà una diminuzione di cubatura che ridurrà la volumetria di circa 630 metri cubi – continuano il Sindaco e l’Assessore – Importante sarà anche la riqualificazione degli spazi circostanti con la realizzazione di un marciapiede sul lato di levante di via Torino che ne permetterà una migliore viabilità. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di una parte di tipologia residenziale. L’intento che ci stava a cuore era quello di arricchire Pietra Ligure di un albergo di prestigio, proseguendo con la riconversione e rimodulazione a livello alberghiero-ricettivo, con l’obiettivo di ammodernare l’offerta e la qualità del servizio nell’accoglienza turistica e questo non può che essere un motivo di soddisfazione perché avere un hotel a 4 stelle in quella zona rappresenta un altro tassello all’importante programma di potenziamento del turismo di qualità, da sempre uno dei punti caratterizzanti delle nostre azioni”, concludono De Vincenzi e Rembado.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.