Sport

Personaggi Oscar Sevilla vincente a 46 anni


Ha appena vinto, a 46 anni, una importante corsa a tappe in America: il Tour del Panamà. E’ il ciclista spagnolo Oscar Sevilla, che dopo la scomparsa del compianto Davide Rebellin è diventato il professionista plurivittorioso più longevo al mondo. Specialista soprattutto delle cronometro, in carriera ha vinto 150 corse ed occupa il secondo posto in graduatoria solo dopo Mark Cavendish (che ha nel palmares 161 vittorie) tra i ciclisti in attività con più vittorie all’attivo. Lui e Rebellin (che era più anziano di 5 anni) sono stati per diverse stagioni due casi fenomenali, due ciclisti particolarmente longevi ed ammirevoli. Anche quest’anno Sevilla è riuscito a vincere. Per ora si è già aggiudicato otto corse: una tappa alla Vuelta Bantrab, con la classifica generale finale; una cronometro alla Clasica del Rionegro, con la classifica generale finale, una tappa al Tour of Gila dove ha chiuso alla fine al secondo posto in generale,  una tappa al Giro di Formosa;  una tappa e la classifica finale al Tour di Panamà.                                          Ma c’è da essere certi che vincerà ancora. E’ stato tre volte vincitore del Giro della Colombia (2013, 2014, 2015), gara a cui il campione spagnolo è molto affezionato tanto che vi ha anche conseguito anche altri quattro podi: secondo nel 2010 (dietro a Sergio Henao) e nel 2016 (dietro a Mauricio Ortega), terzo nel 2018 (dietro a Johnatan Caicedo e Juan Pablo Suarez) e nel 2019 ( dietro a Fabio Duarte e Salvador Moreno).                                                                               Sevilla nella sua lunga carriera ha vinto più di 50 cronometro e vestito più di cento maglie di leader nelle corse a tappe a cui ha partecipato, vincendo importanti eventi come la Vuelta Asturias nel 2006, la Route du Sud nel 2007, il Clasico RCN nel 2008, 2012 e 2016, la Cascade Classic, la Vuelta Cundinamarca e la Vuelta Cihuahua nel 2009, il Giro del Messico e la Vuelta Antioquia nel 2010, l’ International do Cafè e la Vuelta Antioquia nel 2011, il Giro del Messico ed il Clasico Rcn nel 2012, il Tour do Rio nel 2013 e nel 2014, il Clasico Rcn nel 2016, la Vuelta della Comunidad de Madrid nel 2017, la Vuelta San Juan nel 2018 ed il Giro del Cile nel 2019. Ormai corre soltanto in America Latina e difficilmente lo potremo rivedere in Europa dove comunque ha corso per oltre 10 anni consecutivi dal 1998 al 2007 (con la Kelme- Costa Blanca, la Phonak Hearing Sistem e la  T Mobile Team). Lo avevo conosciuto ed intervistato nel 2006, alla Coppi e Bartali, dove si era piazzato secondo nella cronometro a squadre con il T Mobile Team dove correva con Guerini, Honchar, Rogers, Davis, Kessler, Pollack e Korff.

Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.