Cultura

Personaggi il Sindaco e Cavaliere Pietro Dallera

Politico ed insegnante, docente e preside, formatore e promoter di tante iniziative culturali, presidente di varie associazioni professionali della scuola: è questo e molto altro ancora il Cavaliere della Repubblica Pietro Dallera. Attualmente è sindaco di San Giorgio Monferrato dove in maniera instancabile organizza iniziative culturali, gemellaggi, mostre ed eventi. Nella sua lunga carriera scolastica ha avuto numerosi ed importanti riconoscimenti anche a livello internazionale, proprio per tutte le iniziative volte a realizzare l’amicizia fra i popoli. Ex formatore dei docenti di Lingua francese piemontesi e liguri, Dallera è stato per molti anni collaboratore degli IRRSAE Piemonte, Val d’ Aosta e Liguria e premiato con le celebri “Palme Accademiche” della Repubblica francese (nella foto Dallera con il riconoscimento transalpino) per il suo impegno nella diffusione della cultura e della lingua francese. Ha ottenuto anche numerosi riconoscimenti da enti internazionali quali l’ AEDE (Association Européenne des Enseignants, la SIDEF (Société Internationale des Enseignants de Français). Presidente onorario dell’Aede (Associazione Europea degli Insegnanti), sezione ingauna, ha ricevuto anche premi e riconoscimenti in campo culturale. Nel 1990 ad Arnasco gli venne attribuito, il premio AEDE per il suo impegno nello sviluppo dei rapporti italo-francesi. “Dallera – dice l’ex sindaco di Arnasco, Alfredino Gallizia – è stato un vero punto di riferimento culturale per tanti insegnanti che hanno intrapreso la carriera docente ed ha seguito con passione la loro formazione. I suoi corsi di aggiornamento hanno formato diverse generazioni di validi insegnanti di Francese ed ha organizzato importanti convegni internazionali per gli insegnanti”. Prima di essere sindaco di San Giorgio Monferrato Dallera ha ricoperto per diversi anni anche la carica di sindaco nel Comune di Isola (AL). Fra i numerosi progetti che ha realizzato nei 40 anni di lavoro, da docente e da preside, sono da segnalare gli importanti gemellaggi con Francia, Grecia e Turchia, questi ultimi nell’ambito del “Comenius”.

                                                                               Claudio Almanzi 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.