Sport
Tendenza

Personaggi il medico e ciclista Riccardo Tomatis

di Claudio Almanzi E’ medico e politico, sportivo e tifoso dell’ Albenga, ritornata dopo 33 anni in serie D: è Riccardo Tomatis laureato in Medicina e Chirurgia nel 1992 all’Università degli Studi di Genova e da cinque anni sindaco di Albenga. Internista, medico di medicina generale da più di dieci anni impegnato quale amministratore nella “Città delle Torri” prima come vice sindaco con la Giunta guidata da Giorgio Cangiano poi quale sindaco della città. Medico molto amato ed apprezzato dai pazienti e sindaco capace dell’ascolto dei tanti problemi che possono nascere in una cittadina cresciuta notevolmente negli ultimi decenni sia dal punto di vista demografico che economico. Grande appassionato di ciclismo dal 2000 ha cominciato a correre ed a vincere qualche corsa amatoriale e si è aggiudicato non solo titoli provinciali e regionali  ma anche quello italiano ed europeo per finire con il titolo iridato dei medici, nella sua categoria, nel 2008 fra i Master C, al campionato mondiale  svoltosi a Zocca i provincia di Modena. Tomatis, che vive e lavora ad Albenga è uno dei più noti e ben voluti medici del comprensorio ingauno e proprio di recente ha annunciato che si ricandida alla carica di sindaco per le prossime elezioni amministrative. “Determinazione, impegno, onestà e trasparenza-ci ha spiegato Tomatis- sono stati alla base del mio operato e di tutti coloro che hanno amministrato con me in questa tornata assessori e consiglieri. E sono proprio questi principi che vogliamo riproporre e che mi hanno spinto ad ufficializzare la mia scelta. Penso che la politica abbia un senso quando chi vi si impegna riesca a restituire alla comunità ciò che ha ottenuto attraverso la propria professionalità ed esperienza. Insomma il politico dovrebbe essere pronto a dare alla propria comunità”. Albenga è una delle città del Ponente savonese in cui la popolazione è sempre in crescita e così anche i settori produttivi: “Albenga – conclude il sindaco- sta continuando a crescere sia dal punto di vista turistico, sia dal punto di vista urbanistico, commerciale ed in termini di opere. Questo è il frutto di un lavoro sinergico e di una continuità che non si era avuta da anni. C’è ancora molto da fare e siamo pronti a continuare con impegno a perseguire il bene di Albenga ed a farlo, così come è sempre avvenuto, prima con il sindaco Cangiano e poi con me, senza alcun interesse personale”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.