Albenga

Pd Albenga: “Dal centrodestra solo divisioni interne, imbarazzanti teatrini, assenze nei luoghi istituzionali sostituite da comparsate sui giornali, decisioni calate dall’alto”

Questa settimana il centro-destra ha regalato altri sprazzi di tutto il suo “repertorio”: divisioni interne, imbarazzanti teatrini, assenze nei luoghi istituzionali sostituite da comparsate sui giornali, decisioni calate dall’alto. Tutto questo per nascondere la propria incapacità gestionale e amministrativa. A partire dal gazebo domenicale di Fdi in piazza (radunata a raccogliere firme contro sé stessa senza provare la minima vergogna), in barba all’assemblea organizzata a favore della città intera e contraria all’installazione di un CPR nella caserma Piave, è stata tutta un’escalation di mala-politica dove l’impressione è che nessuno volesse sentirsi escluso. Ecco allora salire in cattedra Stefano Mai, il quale già nei panni di candidato sindaco di Albenga annuncia (sui giornali) l’approvazione della deroga a favore del PPI aperto 24 ore per essere smentito dall’assessore Gratarola a strettissimo giro: una vera presa in giro per i cittadini ingauni. Per non essere secondo al rivale ecco che l’altro candidato sindaco, il forzista Ciangherotti, unitamente alla consigliera leghista Porro (entrambi assenti all’assemblea pubblica dinnanzi alla caserma Piave) si dà alle piattaforme on-line per una personale raccolta firme sempre contro il governo…quello nel quale Lega e forza Italia vantano addirittura due vice-premier. In questo marasma l’attacco presidente del circolo ingauno di Fdi Crosetto a Distilo (candidato alle regionali proprio in quota del partito di Giorgia Meloni) sembra quasi una cosa normale. Noi, come Partito Democratico, abbiamo un’idea diversa del confronto e della politica a favore dei cittadini: il nostro sindaco Tomatis è stato il primo a mettere la faccia contro il CPR nella nostra terra, giovedì 9 nel nostro circolo abbiamo raccolto (con i consiglieri regionali Arboscello e Natale, che ringraziamo) istanze per provare almeno ad emendare un folle Piano Socio Sanitario elaborato dalla giunta Toti. Ricordiamo inoltre che ogni sabato pomeriggio la nostra sede di Via Roma è aperta dalle 15 alle 18.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.