Liguria
Tendenza

Patto del lavoro nel turismo, ben 459 domande nella prima settimana di apertura dello sportello

Nella prima settimana dall’apertura dello sportello dedicato ai bonus assunzionali nel settore del turismo sono state presentate 459 domande per un totale di oltre 4,6 milioni di euro richiesti.
“Numeri che confermano, dopo il successo delle passate edizioni, come questa misura sia attesa dalle imprese del settore – commenta il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – e come sia uno strumento importante su due fronti: da un lato per le aziende, per tenere sotto controllo il costo del lavoro, dall’altro, per garantire a chi ha scelto le professioni del settore turistico un’occupazione sempre più lunga e stabile. Il turismo è un settore di enorme importanza per l’economia della Liguria, e vogliamo sostenerlo non solo con campagna di promozione e valorizzazione che portano sempre di più la Liguria nel mondo, ma anche con iniziative come questa”.
“I primi giorni di apertura del bando per i bonus assunzionali nel settore del turismo dimostrano come questa sia ormai una misura attesa dagli operatori – aggiunge l’assessore al Turismo e Grandi eventi Augusto Sartori – Dei 4,6 milioni di euro richiesti tramite le domande della prima settimana, 3,9 milioni di euro (su una dotazione di 5 milioni) sono destinati a strutture ricettive, stabilimenti balneari, agenzie di viaggio che hanno fatto sottoscrivere contratti della durata minima di 7 mesi. I restanti 700 mila (su una dotazione di 1 milione) saranno destinati a pubblici esercizi per contratti esclusivamente a tempo indeterminato. In questi casi viene corrisposto bonus di 6 mila euro, in un settore che spesso ha difficoltà nel reperire personale sostenere contratti stabili è fondamentale sia per dare ai lavoratori stabilità sia per migliorare la qualità dei servizi offerti”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.