Savona
Tendenza

Passaporto alle Poste: da lunedì si può nei piccoli comuni

Il progetto Polis è riservato ai cittadini italiani residenti nei comuni con meno di 15 mila abitanti.

Balestrino, Bardineto, Boissano, Borghetto Santo Spirito, Bormida, Cengio, Dego, Erli, Garlenda, Magliolo, Murialdo, Nasino, Ortovero, Osiglia, Pontinvrea, Quiliano e Villanova D’Albenga: questi i comuni savonesi in cui sarà possibile fare il passaporto alle Poste. Parte lunedì il servizio per la richiesta e il rinnovo del documento, grazie a un patto tra Poste italiane e Ministero dell’interno. Il cambiamento era partito in via sperimentale ed ora si estende ai piccoli comuni sotto i 15.000 abitanti.

Al cittadino basterà munirsi di documento di identità, codice fiscale e due fotografie, oltre al pagamento del bollettino per il passaporto ordinario della somma di 42,50 euro e una marca da bollo da 73,50 euro. Se è rinnovo, bisognerà restituire il vecchio passaporto o copia della denuncia di smarrimento. Il Ministro Matteo Piantedosi ha rimarcato che si tratta di “una importante novità sulla strada della semplificazione dei canali di accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione. 

Un segnale di attenzione verso le comunità di quei piccoli centri abitati che rappresentano la spina dorsale del nostro Paese”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.