EventiSport
Tendenza

Partenza col botto per il Salone Nautico di Venezia (foto)

Sono presenti oltre duemila operatori del settore nautico, migliaia di giornalisti accreditati, con più di 500 persone dello staff organizzativo per un evento molto atteso. 

dal nostro inviato Claudio Almanzi.Venezia. E’ stata inaugurata questa mattina nell’Arsenale Militare di Venezia la quinta edizione del Salone Nautico Internazionale che ha lo scopo di far conoscere le novità del mercato e del turismo nautico non solo in Adriatico, ma in tutto il Mediterraneo. Oltre ad una nutrita delegazione ingauna di appassionati della nautica e del mare sono presenti alla rassegna sette espositori liguri. Più di 300 le imbarcazioni esposte, per la maggior parte direttamente in acqua fino a formare una lunghezza complessiva di quasi tre chilometri. 30 mila i metri quadrati occupati da 270 espositori, in una edizione del Salone che si annuncia pronta a battere il record delle trentamila presenze avute lo scorso anno. La spettacolare kermesse del mare veneziana chiuderà il 2 giugno.

L’evento è organizzato da Vela spa per conto del Comune di Venezia con la collaborazione della Marina Militare Italiana, che offre un’opportunità di promozione unica al mondo dell’industria nautica italiana e internazionale. Alla inaugurazione erano presenti il sindaco Luigi Brugnaro, il vice presidente del Consiglio Antonio Tajani, il vice ministro dell’ Industria Valentino Valentini ed il presidente della regione Luca Zaia. Un programma fittissimo di appuntamenti per gli appassionati della nautica e del mare: fra questi grande gradimento per le visite alla grandi navi militari (Sirio, Morosini e Tedeschi) ed agli yachts di ogni stazza. Spettacolare il saluto dal cielo degli elicotteri ed il lancio col paracadute degli incursionisti della Marina Militare che hanno terminato il loro volo nelle acque del bacino dell’Arsenale. Ma grande curiosità ed apprezzamento hanno suscitato le esibizioni e prove in acqua di Voga Veneta e Gondola nello specchio acqueo del Rio delle Galeazze a cura delle associazioni Velica Lido, Gondolieri di Venezia, Circolo della Vela Mestre, Compagnia delle Vela, Diporto Velico veneziano, Gruppo sportivo Voga Veneta Mestre, Meteosharing e Vela al terzo. 

Applauditissime anche le esibizioni e le prove di salvataggio in acqua da parte di unità cinofile a cura della Federazione Italiana Salvamento Acquatico Venezia Vicenza a Assd Rescue Life, con la presenza della star Nuvola (straordinaria femmina di 9 anni) capace in poco meno di due minuti di compiere un salvamento contemporaneo di quattro persone in difficoltà. Già dal primo giorno si è capito che si tratta di una edizione da record di presenze, grande la soddisfazione per il sindaco di Venezia e per il direttore organizzativo: “Il Salone di quest’anno – spiega il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro-si affianca alle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Marco Polo, che ci ricordano le sue gesta ma anche quanto Venezia fosse inclusiva e capace di pensare in grande. Il Salone non è solo mercato, è anche e soprattutto un momento di scambio di saperi, di conoscenze di lavoro e di attenzione alla sostenibilità grazie agli approfondimenti sul tema del mare e su come preservarlo, dell’acqua che è vita, sulla natura”. Sono presenti oltre duemila operatori del settore nautico, migliaia di giornalisti accreditati, con più di 500 persone dello staff organizzativo per un evento molto atteso. 

 “Con il Salone Nautico – ha commentato il direttore organizzativo Fabrizio D’Oria– Venezia si sta candidando a diventare un centro permanente per la nautica. Quello che abbiamo visto in questi anni di crescita costante, quantitativa ma soprattutto qualitativa, è di essere riusciti a dare quel messaggio di opportunità commerciale e internazionalità. Lo abbiamo visto sia con i cantieri italiani che ci seguono fin dall’inizio che con gli esteri, che hanno colto la nostra capacità di rivolgersi al mercato orientale”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.