SavonaSport
Tendenza

Pallapugno in lutto per la morte di Dodo Rosso

Vinse lo scudetto a Cengio nel 1983, i funerali oggi alle 15 a Priola

Di Roberto Pizzorno. Viene celebrato oggi alle 15 nella sua Casario, frazione di Priola, in provincia di Cuneo,  il  funerale di Rodolfo “Dodo” Rosso, campione di pallapugno, morto  improvvisamente domenica. Dodo o il guerriero come era soprannominato era nato a Priola il 28 luglio 1956. Dopo una lunga trafila nelle squadre giovanili di Ceva era approdato alla serie A di pallapugno dove aveva giocato ben 24 stagioni vestendo per dodici anni la maglia della Spec Cengio. Poi ha giocato per quattro stagioni a Caraglio, due a Spigno Monferrato, una ad Alba, Ceva, Magliano Alfieri, Mondovì, Monticello e Pieve di Teco. Ha giocato nella massima serie 369 partite ufficiali, 316 in campionato, affrontando 31 capitani. Nel corso  della sua carriera ha vinto uno scudetto a Cengio, nel 1983 e tre Coppa Italia 1984,1985 e 1991.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.