Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Operazione dei Carabinieri di Alassio, arrestati 4 rapinatori

I Carabinieri della Compagnia di Alassio, all’esito di una tempestiva attività di polizia giudiziaria, nella giornata di ieri hanno arrestato quattro cittadini di origine nordafricana, tra i 18 e 20 anni, ritenuti responsabili di aver commesso una rapina nei confronti di un minore.

Nelle prime ore di ieri,  infatti, i quattro giovani nordafricani si trovavano a bordo del treno che percorre la tratta Albenga – Ventimiglia, quando hanno individuato in un ragazzo minorenne che viaggiava in solitaria la possibile preda, quindi dopo essersi avvicinati l’hanno accerchiato, minacciandolo e intimandogli di scendere alla fermata successiva. Il ragazzo, impaurito dalla piega che stavano prendendo gli eventi, ha assecondato la richiesta dei malviventi per evitare l’aggravarsi della situazione, scendendo quindi alla stazione ferroviaria di Alassio, dove a seguito di ulteriori minacce verbali gli è stata strappata la collana d’oro che indossava.

Allontanatosi dalla Stazione Ferroviaria, la vittima ha richiesto subito l’intervento delle Forze dell’Ordine al “112”, da cui sono scattate immediatamente le ricerche dei quattro malfattori, seguendo l’accurata descrizione fornita dalla vittima. I quattro rapinatori sono stati rintracciati poco dopo da parte dei militari dell’Aliquota Radiomobile nelle vie del centro di Alassio, non distante dalla Stazione Ferroviaria dove avevano commesso il reato.

Dopo esser stati identificati ed accompagnati presso la Compagnia Carabinieri, a seguito di ulteriori accertamenti si è appreso che gli stessi soggetti, nella nottata precedente, avevano perpetrato un’altra rapina a Savona nei confronti di un diciottenne a cui era stato sottratto con la forza lo smartphone. Anche in quel caso i rapinatori erano stati rintracciati, identificati e denunciati alla locale Autorità Giudiziaria.

Per entrambi gli episodi la refurtiva è stata recuperata e consegnata ai legittimi proprietari ed i quattro malviventi, terminate le formalità di rito, sono stati tradotti presso il carcere di Imperia su disposizione dell’A.G. di Savona.

Il procedimento è attualmente nella fase preliminare ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità degli indagati, non essendo stata assunta alcuna decisione definitiva da parte dell’Autorità Giudiziaria. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.