Albenga
Tendenza

Omicidio colposo stradale a Borghetto: agli arresti domiciliari l’uomo che ha travolto Antonella Rubaldo

Ieri, 1° luglio, i funerali della donna 57enne nella cattedrale di San Michele ad Albenga, dove era residente

di Redazione. Accusato di omicidio colposo stradale per la morte di Antonella Rubaldo, l’uomo alla guida dell’auto che l’ha travolta è agli arresti domiciliari. La tragica collisione è avvenuta nella notte del 25 giugno sull’Aurelia, a Borghetto Santo Spirito, quando la Mercedes Classe A guidata dall’uomo di nazionalità albanese si è scontrata con lo scooter Dink della 57enne. Nonostante l’intervento immediato dei soccorsi, per la donna non c’è stato nulla da fare.

I carabinieri della sezione di Albenga hanno arrestato l’uomo in flagranza di reato, trovandolo positivo all’alcol test. Interrogato dal Pubblico Ministero Giovanni Battista Ferro, il conducente dell’auto ha confermato i fatti contestati. Il suo arresto è stato convalidato dal Gip Alessia Ceccardi, che ha disposto per lui la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Antonella Rubaldo, residente ad Albenga e operatrice sociosanitaria presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, è stata ricordata con grande commozione durante il suo funerale, celebrato ieri, 1° luglio, nella cattedrale di San Michele ad Albenga. La cerimonia ha visto la partecipazione di centinaia di persone, tra familiari, amici, colleghi e conoscenti, tutti uniti nel dolore per la perdita di una persona tanto amata e rispettata sia per le sue doti professionali che umane.

La notte del drammatico incidente, Antonella stava rientrando a casa dopo una serata trascorsa in compagnia dei colleghi del pronto soccorso di Pietra Ligure. Erano circa le 2 di notte quando la violenza dello schianto ha attirato l’attenzione dei residenti nelle vicinanze, che hanno assistito impotenti alla tragedia. La vita di Antonella è stata tragicamente stroncata in un modo assurdo e incolpevole, suscitando commozione e sconcerto tra tutti coloro che l’hanno conosciuta e apprezzata.

Le indagini continuano per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.