Eventi

Oggi al Convegno sull’olio la consegna dell’Arnasca d’Argento

Sarà anche quest’anno l’olio il tema principale dell’Arnasca d’Argento, l’ importante manifestazione in programma questo pomeriggio, organizzata dalla Cooperativa Olivicola di Arnasco. Ma oltre all’ oror giallo l’attenzione verrà concentrata anche su un altrettanto bene prezioso: l’acqua.                                                           “Il nostro annuale appuntamento- ci spiega Luciano Gallizia, presidente della cooperativa di Arnasco – si aprirà oggi alle ore 17 con una serie di interventi e relazioni cui seguiranno i conferimenti del Premio Gianni Alberti e dell’ Arnasca d’Argento”. Quest’anno il tema sarà “ L’Oro Giallo e l’Oro Blu , l’Olio e l’Acqua risorse da salvaguardare, Storia di una comunità: Arnasco”. Interverranno nell’ordine il sindaco Matteo Mirone, il presidente Luciano Gallizia, Antonella Mirone, Piergiorgio Giraldi, Gianluca Bico, Tommaso Bodini e Luana Isella.                                                                                                 “Arnasco è una piccola comunità- continua Gallizia- è il paese dell’olio extravergine di Oliva Arnasca, la sua storia è fatta di muretti a secco, agricoltura e olivicoltura;  l’Oro Giallo e l’Oro Blu, come dice il titolo del convegno, sono due elementi vitali del nostro paese. Gli eventi climatici negli ultimi anni hanno evidenziato ulteriormente quanto sia importante questo legame, durante il convegno si ripercorrerà la storia di queste risorse sino ai giorni nostri. Il programma che abbiamo predisposto cerca di affrontare diversi importanti aspetti di un’attività che unisce tradizione, storia e sostenibilità”. Collaterale alla manifestazione, così come avviene ormai con grande successo da diversi anni (ci sono anche iscrizioni dall’estero) ha preso il via nei giorni scorsi, e si cosnluderà in questo fine settimana, ad Arnasco, il Corso annuale di Muretti a secco che terminerà con la consegna degli attestati ai partecipanti. La tecnica agricola dei muretti a secco ha permesso storicamente di creare superfici coltivabili dove non esistevano, sorrette da muri a secco in pietra, raccolta in superficie o cavata nella roccia. Il corso permette di conoscere i segreti di questa tecnica.                                           “Abbiamo redatto – conclude Gallizia- un apposito manuale teorico pratico, sulle tecniche di costruzione, e con cadenza annuale organizziamo nelle strutture della Cooperativa questo corso formativo aperto a tutti e condotto da tecnici e da Soci esperti in costruzione”.

Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.