Loano
Tendenza

Mezzo chilo di eroina e mezz’etto di cocaina, arrestati al casello di Borghetto un marocchino e un albenganese

Arrestati dai Carabinieri di Albenga all’uscita del casello autostradale di Borghetto Santo Spirito con un ingente quantitativo di eroina e cocaina. L’operazione dei militari dell’arma, che si è protratta per tutta la notte, ha portato al sequestro più di mezzo chilo di eroina e 55 gr. di cocaina.

Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Sezione Operativa di Albenga, durante un servizio di perlustrazione nel territorio con specifici compiti di prevenzione e repressione di reati inerenti gli stupefacenti, hanno proceduto al controllo di un’autovettura con a bordo un marocchino 30enne ed un albenganese 28enne di cui non hanno fornito le generalità.

Ad insospettire gli operanti è stata proprio la presenza e l’atteggiamento del magrebino, soggetto ben conosciuto e particolarmente attenzionato dagli operanti, in quanto già gravati da precedenti di polizia in materia di spaccio di sostanze stupefacenti, che nell’ultimo periodo era stato più volte deferito in stato di libertà all’ A.G. Savonese dai Carabinieri di Albenga. Tra gli episodi più eclatanti si annoverano una rapina perpetrata in viale Pontelungo il 07.05.2023 ai danni di un connazionale, una violenta rissa alla quale aveva preso parte in piazza del Popolo nel pomeriggio del 02.06.2023, nel corso della quale uno dei contendenti, anch’esso identificato e denunciato per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato, era salitosul tetto di un autobus di linea danneggiandolo e interrompendo il pubblico servizio e, da ultimo,  una violenta aggressione, nella notte del 06.06.2023, sempre in piazza Del Popolo, nel corso della quale proprio il magrebino aveva sfregiato con un coltello il volto di un connazionale.

Sin da subito gli occupanti del veicolo apparivano visibilmente nervosi e preoccupati, fornendo risposte evasive e discordanti in merito alla loro presenza in loco. Per tale motivo gli operanti approfondivano il controllo avendo conferma che, le proprie impressioni, erano più che fondate; nascosto sulla persona del magrebino veniva infatti rinvenuto un involucro contenente 55 grammi di cocaina e, ben occultato in un vano sotto il cruscotto del mezzo, veniva trovato anche un panetto contenente più di mezzo chilo di eroina.

Duro colpo per la piazza di spaccio ingauna alla quale era destinato lo stupefacente che, una volta tagliato e messo sul mercato, avrebbe fruttato non meno di 50.000 euro.

Entrambi arrestati sono stati associati ieri sera al carcere di Imperia, dove si trovano tutt’ora ristretti a disposizione del Sostituto Procuratore di turno Dott. Claudio Martini.

Il procedimento è attualmente nella fase preliminare ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità degli indagati non essendo stata assunta alcuna decisione definitiva da parte dall’autorità giudiziaria.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.