AlbengaLOKKIOdiRobertoTomatisSavona
Tendenza

Maltempo nel savonese: frane, incidenti, allagamenti. Preoccupante ad Albenga il deflusso delle acque

Probabilmente, a causa dei cambiamenti della conformazione del suolo negli ultimi 20 o 30 anni, il percorso di scarico non è più adeguato e l'assetto idraulico del territorio andrebbe ripensato.

di Roberto Tomatis. Frane, incidenti, allagamenti: un bilancio piuttosto preoccupante per questa ondata di maltempo che ha colpito la Liguria, con forti venti, piogge e mareggiate in Riviera e copiose nevicate in Valbormida.

Purtroppo, si sono registrati incidenti, con la A6 bloccata, e il crollo di un edificio abbandonato a Stellanello, a causa delle violente piogge.

Ad Albenga, il solito problema del deflusso delle acque, che non smette di destare preoccupazione. Purtroppo, bastano pochi millimetri di pioggia per vedere allagamenti in via del Cristo, via Einaudi e altre zone della città. Per questo motivo, sembrerebbe opportuno ristudiare l’assetto idraulico del territorio.

Oltre alla normale manutenzione delle caditoie, dei tombini e di tutto ciò che può agevolare il deflusso dell’acqua, occorre probabilmente ripensare a tutto il comparto del deflusso che non è più adeguato alle necessità. Sarebbe infatti importante fare uno studio su tutta la piana di Albenga e ripartire dalla progettazione dello scorrimento delle acque. Dai continui allagamenti che si verificano quando piove, parrebbe che, così com’è non basta e a nulla possono servire i piccoli interventi. 

Le ragioni? Probabilmente negli ultimi 20 o 30 anni la conformazione del suolo è cambiata.  Per questo motivo, sarebbe da riprogettare il sistema che manda in mare le acque. In alcuni punti, potrebbe anche bastare solo ampliare un passaggio, ma occorre prendere in seria considerazione la realizzazione di nuovi percorsi di scarico  a mare per evitare che Albenga vada in crisi ogni volta che si presentano fenomeni piovosi un po’ più copiosi della normalità.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.